RECENSIONE: “MAD LOVE” DI JENNY ANASTAN

MAD LOVE RW

TITOLO: MAD LOVE

AUTORE: JENNY ANASTAN

EDITORE: SELF PUBLISHING

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE

PUBBLICAZIONE: 20 LUGLIO 2021

AMAZON

Trama

Una vita in incognito per ripartire da zero e cancellare gli incubi del passato sembra per Angie l’unico modo per continuare a respirare. Non vuole legami, non desidera amici, non cerca relazioni, perché amare porta sofferenza e lei è stanca di superare prove e ostacoli. Soprattutto, non ha più alcun pezzo di anima per farlo. Per questo è fuggita, per questo ha cercato un rifugio dove poter vivere con suo figlio. Dove poter essere di nuovo felice.
Ciò che Angie non ha messo in conto è il ritorno in città dell’uomo più famoso di Dustville, Connor Davis, e non appena si imbatte in lui ogni certezza crolla. Perché Connor è tutto ciò da cui dovrebbe restare lontana e la sola cosa a cui desidera avvicinarsi.
Eppure lei lo sa bene: guardare troppo il sole senza alcuna protezione può essere molto pericoloso…

Recensione

Quanto può essere pazzo l’amore? Ti porta a dare fiducia, ti rende cieco e annienta ogni barriera. E poi ti fa a pezzi.


È bastato un attimo, la frenesia di una cittadina intera per il ritorno di quel ragazzo che tutti aspettano. Un attimo perché Connor e Angie si incontrassero, due parole scambiate in tutta fretta, per un incontro che ha segnato completamente la loro vita.

Tornare a casa è un po’ come riprendere a respirare, cercare di disintossicarsi da quella vita che hai scelto ma che è diventata improvvisamente troppo dura da affrontare, lo sa bene Connor Davis, il ragazzo d’oro di Dustville. Quello che non immagina è che in quel paese che ricorda benissimo lo aspettano due occhi profondi che lo guarderanno con iniziale disinteresse ma che lo sconvolgeranno come mai prima era accaduto.

Fuggire dal passato si può e si deve se hai un futuro da proteggere, soprattutto se quel futuro ha due occhi identici ai tuoi. Angie ha sempre vissuto solo per suo figlio, quando è arrivata a Dustville ha trovato una città intera pronta ad accoglierla, ma il destino ha deciso di mischiare le carte in tavola, presentandogli davanti quell’uomo a cui lei non dovrebbe avvicinarsi, perché non è solo la bellezza ad attirarla verso Connor, è anche il suo modo di fare, quel bisogno di prendersi ciò che vuole, quella capacità di farla sentire speciale, desiderata, finalmente donna e… come si può dire di no a emozioni che fanno palpitare il cuore a mille, a quella sensazione che ti prende la bocca dello stomaco e ti permette di respirare solo se hai le sue labbra addosso? Semplicemente, non si può.


Un solo bacio. Merito di essere baciata da qualcuno che desidero in questo modo.


Jenny Anastan ci porta in Texas per questo amore che ha bisogno di quel tocco di angst per poter brillare. Connor e Angie saranno gli artefici di una storia che nasce come un fuoco impetuoso, capace di bruciarli in modo repentino e passionale, ma quando sarà il momento di razionalizzare l’accaduto il destino arriverà a chiedere il conto di tante emozioni, facendo vacillare un legame troppo nuovo per sopravvivere incolume a un passato che conosce ogni dettaglio dell’uomo e ogni paura della donna che si trova davanti.

Dirvi che non ero preparata allo stomaco che si stringe sarebbe mentire spudoratamente, perché se c’è una cosa che amo di questa autrice è proprio la sua capacità di farmi provare emozioni contrastanti, di gettarmi in pasto una storia che mi spiazza, mi spezza, mi accartoccia e poi mi lascia lì, in balia di un amore che avrei rincorso anche io pur di assaporarlo. Ecco, in alcuni frangenti avrei voluto qualcosa di più, un Connor forse meno attento alla cosa giusta da fare e una Angie più aggressiva nei confronti di chi ha fatto di tutto per schiacciarla.


L’amore è un casino, altro che “sentimento più bello del mondo”.


Se la prima parte del libro ha alcuni passaggi che mi hanno stupita, è la seconda parte che mi ha veramente catturata, regalandomi stralci di quei sentimenti contrastanti che mi aspettavo la Anastan mi donasse.

Quindi, care Dreamers, se non lo avete ancora fatto vi consiglio questo libro che nasce come un amore apparentemente semplice tra due persone, per poi diventare una lotta interiore per riuscire a mettere d’accordo testa e cuore. Per scoprire chi vincerà dovrete recarvi per forza in Texas, Angie e Connor sono ancora lì.


È un chiodo fisso che ho deciso di non togliere, anzi lo voglio conficcare più in profondità. Desidero che mi lasci il segno, così da non scordare mai tutto ciò che mi fa provare.

VOTO:

farf4

SENSUALITA’:

bocca25

VOTO PER CONNOR:

blu4

VOTO PER ANGIE:

rosa45

RECENSIONE A CURA DI:

Rebirth2

EDITING A CURA DI:

Candy2

I SOGNALIBRI DELLA SETTIMANA: USCITE DAL 20 AL 26 SETTEMBRE 2021

SOGNALIBRI4

Appuntamento fisso  per il nostro BLOG, con I SOGNALIBRI DELLA SETTIMANA, un recap delle uscite Top della settimana che ci accingiamo ad affrontare!!!

Per la Trama e il link di acquisto vi basterà semplicemente cliccare sulla cover!!

Buoni Acquisti e Buona Lettura!!!

20 SETTEMBRE 2021

ThisLoveIsWar_Amazon_VALENTINA FERRARO

21 SETTEMBRE 2021

22 SETTEMBRE 2021

23 SETTEMBRE 2021

image005

24 SETTEMBRE 2021

25 SETTEMBRE 2021

“NON ERA NIENTE” DI JOY C. MADNESS

NON ERA NIENTE CARD

TITOLO: NON ERA NIENTE

AUTORE: JOY C. MADNESS

*AUTOCONCLUSIVO*

EDITORE: SELF PUBLISHING

GENERE: YOUNG ADULT – SPORT ROMANCE

PUBBLICAZIONE: 27 SETTEMBRE 2021

AMAZON

TRAMA

Verena Carinci ha 17 anni, ma è già stanca. Nata nella famiglia sbagliata, surclassata da vessazioni, cammina fiera e speranzosa verso il suo obiettivo: diventare una tatuatrice.
Frank Croce, ha un passato difficile alle spalle e ogni suo tentativo di dimenticare ha come sfondo il rumore del lago. È deciso a realizzare il suo grande sogno: vogare tutta la vita ascoltando il suono dei remi che accarezzano l’acqua.
Cos’hanno in comune Verena e Frank?
Niente, all’infuori di un singolo attimo. Ed è proprio quello a fare la differenza.
Una punizione imposta, una festa e una scuola troppo piccola per evitarsi saranno lo scenario della collisione di due mondi solo apparentemente distanti.
«Non farlo.»
«Vere, io tornerò da te, sempre… »

BIOGRAFIA

Joy Clare Madness (pseudonimo), è nata nel 1981 e cresciuta a Terracina(LT). Ha studiato Economia dei Mercati Finanziari a Siena e poi si è trasferita a Torino, per motivi oscuri ai più e, forse, anche a se stessa.
Abita da molti anni in provincia di Cuneo con il marito (santo subito) e la figlia.
Lavora per una società finanziaria coniugando lavoro, vita familiare e passioneossessione per la lettura.
Grafomane da sempre, nel 2020 sente l’urgenza di avere una voce e pubblica il suo primo romanzo “IO, TE E IL CAOS” : un chicklit parzialmente autobiografico, dove racconta le disavventure di Sara e Tommaso. Esordisce su Wattpad, per poi approdare in Self Publishing su Amazon. L’esperienza le piace così tanto che ha continuato a far correre la penna, ops! Volevo dire le dita sui tasti.
Nel 2021 esce “NON ERA NIENTE”, uno Young Adult / Sport Romance. Sembra proprio che c’abbia preso gusto… Ma non ditelo a nessuno!

RECENSIONE: “SIAMO UN ISTANTE PERFETTO” DI DANIELA VOLONTÈ

SIAMO UN ISTANTE PERFETTO  RW

TITOLO: SIAMO UN ISTANTE PERFETTO 

AUTORE: DANIELA VOLONTÈ

EDITORE: SELF PUBLISHING

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE

PUBBLICAZIONE: 01 SETTEMBRE 2021

AMAZON

TRAMA

Dopo aver raggiunto l’apice della sua carriera ciò che resta oggi a Viola Carli è un lento declino. Come può un’autrice continuare a scaldare i cuori delle proprie lettrici se ha perso la magia della scrittura?
Thomas Molteni ha ottenuto molto dalla vita, forse più di ciò che si sarebbe aspettato, ma il destino gli ha giocato una mossa difficile da contrastare. Cosa può desiderare un uomo che sembra avere ottenuto già tutto?
Viola e Thomas non si conoscono e non si sono mai incontrati nemmeno per caso, tuttavia entrambi decideranno di partecipare a un esperimento sociale e per cinque settimane saranno obbligati a vivere a stretto contatto come moglie e marito.
In che modo riusciranno ad affrontare questa loro folle decisione?

«Il matrimonio è stato costellato da momenti di incomprensione, rabbia e odio, ma anche da una manciata di istanti perfetti.
Ne è nata una storia imperfetta.
Ma comunque sia, resta la nostra storia»

RECENSIONE

Torna Daniela Volontè, autrice nostrana apprezzatissima nel panorama romance.

Ho letto quasi tutti i libri di questa autrice, alcuni li ho amati, altri mi hanno conquistato di meno, seppur il suo stile delicato e toccante abbia caratterizzato sempre tutte le sue storie.

È con Siamo un istante perfetto, però, che ha rapito il mio cuore. Per parlarvene ho deciso di attenermi scrupolosamente alla trama e di non raccontarvi nulla di più, anche se l’elemento chiave su cui tutto ruota viene svelato quasi immediatamente.

Una trama che ho trovato molto originale; insomma non guardo il format su cui è basato ma mi ha incuriosito al punto di volermi buttare e non avrei potuto fare scelta migliore.

Non è però la storia che ci si aspetta; basandosi sulla sinossi, si crede di trovare una storia d’amore tra protagonisti opposti, magari leggerne il lento avvicinamento e le incomprensioni come spesso accadde. Invece ho trovato una storia molto più profonda.

Una di quelle che farete fatica a dimenticare e a cui penserete a lungo, anche dopo aver voltato l’ultima pagina.

Thomas e Viola. Imprenditore di successo lui, scrittrice in pieno blocco lei.

Entrambi, per motivazioni diverse, decidono di prendere parte a un esperimento sociale che prevede che si sposino e rimangano marito e moglie per cinque settimane, alla fine delle quali dovranno decidere se divorziare o rimanere sposati.

L’autrice non avrebbe potuto creare due personaggi più perfetti; differenti l’uno dall’altra ma complementari, due protagonisti che, nonostante mille difficoltà, o forse grazie proprio a queste, regalano momenti meravigliosi a chi è così fortunato da viverli.

Thomas è un uomo che ha vissuto la vita in pieno, non si è fatto mancare nulla, vizi inclusi, ma da un paio di anni conduce una vita completamente diversa. Ha perso, però, il ragazzo che era, né sa che uomo sia diventato, ma ad indicargli la strada per ritrovare la versione migliore di se stesso, è proprio lei, Viola, che in punta di piedi, con coraggio, tenacia e un amore appena sbocciato e inaspettato, non si arrende.

Un matrimonio, il loro, che è un continuo susseguirsi di alti e bassi, di profonda connessione e di incomprensioni.

Come vi accennavo non voglio svelarvi nulla quindi, purtroppo, non posso dilungarmi ma vi assicuro che ci sarebbe molto altro da raccontare.

Posso solo esprimervi le mie emozioni; ho amato ogni singolo istante che mi hanno regalato, ma ho spesso temuto il suo finale, ho pregato affinché Thomas aprisse gli occhi e accettasse questo amore. Ho sperato che Viola, nonostante le sue mille insicurezze, non si arrendesse e continuasse a combattere per questo amore che vive di tanti meravigliosi istanti perfetti.

Quindi, mia cara Daniela, ti ringrazio. Ti ringrazio per non aver disilluso le mie aspettative (anche se a un certo punto mi hai fatto spaventare non poco) e per aver creato due personaggi che son certa non vedono l’ora di raccontare la loro storia a tante altre lettrici.

VOTO:

librodasogno-indimenticabile

SENSUALITÀ:

bocca4

VOTO PER THOMAS:

blu45

VOTO PER VIOLA:

rosa5

MIKY

CANDY

RECENSIONE: “COME UNA NOTTE SENZA STELLE” VALENTINA BELLUCCI

COME UNA NOTTE SENZA STELLE RW

TITOLO: COME UNA NOTTE SENZA STELLE

AUTORE: VALENTINA BELLUCCI

EDITORE: SELF PUBLISHING

GENERE: NARRATIVA YOUNG ADULT

PUBBLICAZIONE: 07 GIUGNO 2021

AMAZON

TRAMA

“Come credi di poter fuggire da ciò che sta dentro la tua testa?”

Charlotte è mia sorella.

Ma non è una sorella qualunque. Lei è la mia gemella. Siamo uguali in tutto. Stesse labbra, stesso sorriso, stessa altezza, stessi occhi e stesse lentiggini sul viso. Lei però ha i capelli ramati, io sono più bionda. Lei è nata prima di me, circa tre minuti prima. Io sono venuta dopo. Sono sempre venuta dopo di lei. Era semplicemente fantastica, aveva luce negli occhi. Chi ci conosceva diceva che eravamo indistinguibili, diceva che avevamo anche lo stesso carattere, ma io so che non era così. Lei era molto più di me. Lei aveva qualcosa che io non ho mai avuto.

Poi un giorno è morta. E inconsapevolmente sono morta anch’io. Nonostante tutto continuerò a crescere, mentre lei avrà sette anni per sempre. Non cambierà mai. Da dove viene lei le cose non mutano. Restano come congelate nello spazio e nel tempo, ed è per questo che, quando l’ho persa, ho smesso di parlare.

Fino a quando è arrivato lui, Henry, e tutto il mio mondo è precipitato una seconda volta.

RECENSIONE

Devo essere sincera, se non ammettessi che ho fatto molta fatica ad ingranare con questo libro, direi una bugia; del resto, trovarsi alla mia età, catapultati nella testa di non uno, ma ben due diciassettenni problematici, non è semplice! Per fortuna, però, superati i primi introduttivi capitoli mi sono ritrovata in una storia meravigliosa che ho cercato di centellinare il più possibile perché non volevo finisse mai.

Una storia d’amore semplice e delicata come solo quella tra due diciassettenni può essere, complicata e struggente come solo quella fra due ragazzi problematici con un passato difficile alle spalle può essere.


Non aver paura di guardarti dentro.

È profondo il tuo mondo, tanto quanto quello che hai sofferto.

Io l’ho fatto.

Ti ho guardata, e non ho mai visto niente di più bello.


Sto parlando di Come una notte senza stelle di Valentina Bellucci.

Mi sono a lungo chiesta il perché di questo titolo e poi all’improvviso mi è apparso fra le pagine: infinito, pieno ma privo di qualsiasi emozione esattamente come una notte senza stelle. Ed è proprio con queste parole che voglio descrivere questa storia che, al contrario, è ricchissima di stelle e di emozioni.


L’amore a volte assume strane forme con le quali mostrarsi ai nostri occhi. Cambia, si modifica, distrugge per poter ricostruire qualcosa di migliore, di più bello, crea disegni difficili da interpretare, se ne va per poi tornare più forte di prima. Ma l’aspetto più importante è che non muore mai, perché l’amore, quello vero, quello che scaturisce dal cuore, è infinito.


Mi ritrovo dunque a pensare ad Abby e Henry, i due giovani protagonisti, a quanto la vita è stata crudele con loro, a quanto sono fragili ma resistenti nella loro lotta per andare avanti, giorno dopo giorno, a quanta rabbia hanno soppresso e riversano l’una sull’altro fino a tramutarla in un sentimento assoluto che li salva entrambi.

E alla fine, perché no, mi sono resa conto che questa è la più bella storia d’amore che ho letto quest’anno.


Annego in quel pozzo oscuro senza fondo. Sono neri come il quadro che volevo dipingere. Neri come una notte senza stelle. Ma non sono vuoti. 169 No. Non sono affatto vuoti. Sono pieni d’amore. Adesso riesco a vederlo in tutto il suo incanto.


Credo sia merito dell’autrice che, in mezzo a tanto dolore, riesce a trovare delle parole delicate che arrivano dritte al cuore; delicate e semplici, non ci sono giri di parole infiniti o gesti eclatanti, ma la dolcezza di chi si fa guidare dal cuore, nell’ingenuità dei propri 17 anni.

Henry e Abby sono insicuri, esitanti eppure consapevoli come non mai che quello che sta nascendo tra loro è qualcosa di forte, di puro. Non lo hanno cercato, ma nel momento in cui i loro occhi si incontrano tutto acquista un senso, tutto si illumina e la notte infinita si riempie di stelle.


Ed ecco perché me ne sono innamorata senza neanche accorgermene. Perché siamo uguali. Diversi, ma indistinguibili.


È dunque un libro d’amore e di speranza, dove per una volta le esistenze non si trascinano ma si trainano a vicenda verso un futuro più luminoso.

Grazie Valentina per aver raccontato la storia di Abby e Henry, c’è sempre bisogno di storie così che scaldano, non solo il cuore, ma anche l’anima.

VOTO:

farf5

SENSUALITÀ:

bocca15

VIOLENZA:

colt35

VOTO PER HENRY:

blu5

VOTO PER ABIGAIL:

rosa45

RECENSIONE A CURA DI:

Queen2

EDITING A CURA DI:

Candy2

COVER REVEAL: “THIS LOVE IS WAR” DI VALENTINA FERRARO

THIS LOVE IS WAR

TITOLO: THIS LOVE IS WAR

AUTORE: VALENTINA FERRARO

EDITORE: SELF PUBLISHING

GENERE: SPORT ROMANCE – HATE TO LOVE

PUBBLICAZIONE: 20 SETTEMBRE 2021

AMAZON

TRAMA

Amo la mia vita, la fama, gli autografi, le donne sempre disponibili, ma soprattutto amo il mio lavoro. Eppure, dall’ultima gara del mondiale di Formula 1 ad Abu Dhabi, mi sembra di aver perso tutto.

Il mio appartamento mi va stretto.

Il mio team mi ha voltato le spalle.

Firmare autografi mi infastidisce.

E le donne sono ancora disponibili, ma a me non interessano.

Ho un piano B. Uno che potrebbe, però, rovinarmi, in ordine: carriera, reputazione e titolo. Ma, allo stato dei fatti, è l’unico che mi fa venir voglia di mettermi in discussione. Di dimostrare una volta per tutte che ciò che James Woolf tocca diventa oro.

E poi c’è lei, che è una distrazione troppo grande, una tentazione che non posso permettermi di assecondare. Perché io ho un unico obiettivo: vincere di nuovo il mondiale. E niente mi fermerà, nemmeno lei.

I SOGNALIBRI DELLA SETTIMANA: USCITE DAL 13 AL 19 SETTEMBRE 2021

SOGNALIBRI1

Appuntamento fisso  per il nostro BLOG, con I SOGNALIBRI DELLA SETTIMANA, un recap delle uscite Top della settimana che ci accingiamo ad affrontare!!!

Per la Trama e il link di acquisto vi basterà semplicemente cliccare sulla cover!!

Buoni Acquisti e Buona Lettura!!!

13 SETTEMBRE 2021

14 SETTEMBRE 2021

 

15 SETTEMBRE 2021

16 SETTEMBRE 2021

17 SETTEMBRE 2021

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “L’ABISSO DI ANIME” DI LILIANA MARCHESI

L'ABISSO DI ANIME RW

TITOLO: L’ABISSO DI ANIME

AUTORE: LILIANA MARCHESI

EDITORE: SELF PUBLISHING

GENERE: DISTOPICO – PARANORMAL ROMANCE

PUBBLICAZIONE: 12 SETTEMBRE 2021

AMAZON

Trama

Si dice che le Sirene siano creature mostruose,
malvagie, incapaci di amare e quindi di
provare tristezza e di piangere.
Ma se è davvero così, allora,
perché il mare è salato?”

Un disastro ambientale ha fatto sì che l’intero pianeta venisse sommerso dagli Oceani. E adesso la Terra, per come la conoscevamo, non esiste più. Qualcuno però, aveva previsto la catastrofe con largo anticipo, e ha costruito in gran segreto una piattaforma navale. Arcan, una città galleggiante che avrebbe garantito la salvezza a un’umanità accuratamente selezionata.
Ma cosa è accaduto alle anime di coloro che non sono stati accolti ad Arcan?
Vi siete mai chiesti perché il nostro corpo è composto in gran parte da acqua?
E se il motivo per cui non abbiamo mai scorto un segno divino nell’alto dei cieli, fosse perché in realtà stavamo guardando nella direzione sbagliata?
Cosa si cela nelle profondità marine?
L’estinzione di una civiltà sopravvissuta grazie al proprio egoismo è vicina, e l’unica specie in grado di salvarla deve la sua nascita, o per meglio dire la sua condanna, ai fondatori di questa stessa civiltà.
Riuscirà l’amore a intrecciare questi due mondi così vicini, eppure così profondamente distanti?

Recensione

Come definire il nuovo romanzo di Liliana Marchesi con una sola parola? La prima parola che mi è venuta in mente, così d’impulso, è eccezionale, e so che potrei sembrare esagerata, ma per me è così.

Forse perché L’ABISSO DI ANIME è ambientato nel mare, al quale sono molto legata e che ho sentito trascinarmi durante tutto il racconto. Perché è questo che ha fatto la storia di Oliver e Atlantide: mi ha trascinata come la marea, lentamente, inesorabilmente fino in fondo inseguendo la speranza e, perché no, l’amore.


All’improvviso è come se braccia e gambe fossero imbottite di zavorre che mi tengono incollato a questo vetro, quando ciò che vorrei fare è alzarmi per tuffarmi in acqua e andare da lei. Lei che mi attrae a sé come nulla è mai riuscito a fare in tutta la mia vita.


Oliver e Landy appartengono a due mondi diversi, sopra e sotto, ma sono attratti l’uno verso l’altra da un filo invisibile che c’era ancor prima di incontrarsi. Sono due giovani che non conoscono davvero il mondo, ma sanno che non tutto è perso e che c’è ancora una possibilità per l’umanità.

Sono coraggiosi, Landy e Ol, ma più che altro li definirei altruisti, perché rischiano il tutto per tutto per gli altri, e impulsivi, poiché non perdono tempo a pensare a cosa vanno incontro, agiscono e basta.


Siamo inseparabili, di giorno e di notte, come l’onda che ritraendosi e donandosi bacia costantemente la terra, in una danza di desiderio e piacere.


In un mondo buio che sta morendo, loro sono letteralmente la luce in fondo al tunnel.

E hanno lo stesso sogno: un futuro libero e luminoso.

Ancora una prova della grande fantasia di questa autrice che arricchisce ogni pagina di dettagli, sensoriali e sensitivi, creando l’illusione di trovarsi davvero ad Arcan. Aggiungo che anche il finale è perfetto: niente è lasciato al caso, è un finale preciso e dettagliato che conclude alla perfezione una storia che non disdegna colpi di scena, dolore e palpitazioni pur di portare all’attenzione del lettore il suo messaggio.


Per lei, che non è un mostro, ma una creatura divina inviata per salvarci tutti. Per lei, che è riuscita a dare un senso alla mia vita. Per lei, che riempie i miei vuoti facendomi dimenticare che siano mai esistiti.


E poi c’è il mare, l’acqua è portatrice di morte ma anche fonte di vita, come un essere superiore, una divinità (salvifica? Chi lo sa…) che osserva l’uomo e il suo operato da un punto di vista diverso dal solito.

L’acqua, che diventa protagonista pur non rubando mai la scena a Oliver e Atlantide, sempre presente nel bene e nel male, elemento di forza e purificazione che permette all’amore di trionfare.

Cos’altro aggiungere? Grazie Liliana per questa nuova avventura che avrebbe dovuto rappresentare un incubo, ma che per me è stato un sogno.

VOTO:

farf5

VIOLENZA:

colt2

VOTO PER OLIVER:

blu5

VOTO PER ATLANTIDE:

5

RECENSIONE A CURA DI:

Queen2

EDITING A CURA DI:

Candy2

RECENSIONE: “UNA DOLCE RESA” DI KELSEY CLAYTON (SERIE HAVEN GRACE PREP #3)

UNA DOLCE RESA RW

TITOLO: UNA DOLCE RESA

AUTORE: KELSEY CLAYTON

SERIE: HAVEN GRACE PREP #3

*AUTOCONCLUSIVO*

EDITORE: SELF PUBLISHING

TRADUTTORE: PAOLA CICCARELLI

GENERE: NEW ADULT

PUBBLICAZIONE: 03 AGOSTO 2021

AMAZONGOODREADS

Trama

Non gioco secondo le regole.
Non l’ho mai fatto e mai lo farò.
Nell’istante in cui i nostri occhi si sono incontrati in quel club, ho sentito un cambiamento nell’aria, un’attrazione irresistibile.
Quello che è successo tra di noi è stata solo una cosa di una notte, o almeno così pensavo.
Ripetere l’ultimo anno di liceo non era nei miei piani, ma scoprire che la mia strabiliante avventura di una notte è il mio nuovo insegnante è qualcosa che non mi sarei mai aspettata.
Il suo sguardo mi trafigge con intensità.
Quel corpo, quelle mani… Ricordo ogni carezza.
Dovrei stargli lontano, ma non voglio farlo.
Stavolta, tutto può succedere.
Gli lascerò credere di avere il controllo, finché non lo metterò in ginocchio.
Passione e fuoco.
Proibito e sbagliato.
Come ho detto, non gioco secondo le regole.

Recensione

Un gioco di sguardi, un locale affollato, due persone consapevoli di aver acceso una miccia destinata a incendiare una notte che potrà solo essere ricordata e mai rivissuta. Asher e Tessa quando si incontrano al club sanno esattamente cosa vogliono l’una dall’altro: nessun impegno, nessun futuro, solo la promessa di qualche ora tra fuoco e passione, un beneficio reciproco solo a livello fisico. Ma quando la luce del sole illumina il nuovo giorno dovranno fare i conti con una situazione complicata e con un destino che ha deciso di giocare sporco proprio con loro.

Torna Kelsey Clayton – tradotta dalla bravissima Paola Ciccarelli – con il terzo libro autoconclusivo della serie ambientata alla Haven Grace Prep. Mai come questa volta, la scuola sarà il luogo in cui amerete vedere relazionarsi i nostri personaggi. Un professore e la sua alunna non dovrebbero guardarsi come fanno Asher e Tessa, non dovrebbero volersi in maniera così viscerale, non dovrebbero toccarsi ancora consapevoli che non riusciranno a fermarsi, ma davanti alla passione tenere le mani a posto è più facile a dirsi che a farsi.

Tessa è da sempre abituata a ottenere quello che vuole. Sono poche le persone che tiene davvero in considerazione prima fra tutte la sua sorella gemella Delaney. Quando Laney se ne va al college e la lascia da sola a ripetere l’ultimo anno di liceo, Tessa pensa soltanto che sarà dura separarsi da lei, nonostante Lennon, la sua amica del cuore, le sia sempre accanto, il legame con sua sorella è qualcosa che si è cementato ulteriormente a causa degli eventi che hanno colpito ambedue le ragazze. Non immagina minimamente che a sconvolgerle la vita sarà lo stesso uomo con cui ha trascorso la notte più bella e intensa che abbia mai avuto.

Asher è nato per calpestare il campo da football, ritrovarsi senza il suo futuro tra le mani e relegato a fare il professore di inglese in una scuola snob non è proprio quello che si aspettava dalla sua vita. Il peggio è, però, ritrovarsi davanti la ragazza che non riesce a dimenticare, che risponde “presente” al suo appello. Non ha idea di quanto diventerà reale quella parola da lì in avanti.

Asher e Tessa non si conoscono ma si bramano, inutile cercare di scappare davanti all’evidenza di un’elettricità che li lega in modo indissolubile. Non può andarsene Asher, anche se inizialmente vorrebbe averne la forza, ma quando davanti questa ragazza fa di tutto per assediarlo lui sa che è una partita persa in partenza. Anche Tessa dal canto suo ha dei momenti in cui tutto diventa troppo intenso, ma come si può dire di no a un uomo che smuove mari e monti per farti stare bene, che ti stringe e ti protegge anche quando lotti con gli incubi più torbidi? Come si può smettere di voler sentire addosso quelle mani che riescono a scacciare fantasmi fin troppo radicati tra mente e cuore? Non si può, perché allontanarlo significherebbe perdere un pezzo di se stessa e state pur certe che Asher farà di tutto affinché lei rimanga tutta intera.

Una partita aperta su più fronti, un esame da superare a pieni voti, con il ritorno di personaggi amati e l’aggiunta di altri di cui vorrete scoprire tutto al più presto. Tessa e Asher vivranno una storia che parte a mille a livello sessuale per poi compiersi e maturare a livello sentimentale, facendovi innamorare delle loro numerose sfaccettature, anche quando faranno cose che non vi piaceranno particolarmente.

In conclusione, care Dreamers, se non avete già letto questa serie vi consiglio di recuperarla tutta, perché una volta arrivate a questo punto non vorrete di certo più staccarvene.

VOTO:

farf45

SENSUALITÀ:

bocca4

VIOLENZA:

colt1

VOTO ASHER:

blu45

VOTO TESSA:

rosa4

RECENSIONE A CURA DI:

Rebirth2

EDITING A CURA DI:

Candy2

RECENSIONE: “OFFICE WAR” DI ANNA NICOLETTO

OFFICE WAR RW

TITOLO: OFFICE WAR

AUTORE: ANNA NICOLETTO

EDITORE: SELF PUBLISHING

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE – COMMEDIA ROMANTICA – HATE TO LOVE

PUBBLICAZIONE: 09 AGOSTO 2021

AMAZON

trama

Camilla Ferrari è il capo dei sogni.
Preparata, misurata, gentile, ama il suo lavoro alla Videoflix. Fino al giorno in cui il suo microcosmo si infrange contro i modi calcolati, i perfetti abiti di sartoria e il fascino letale del nuovo occupante del suo ufficio.
Freddo, cinico e implacabile, Edoardo Zorzi ha lasciato Londra per conquistarsi un posto di prestigio. Non gli importa di chi ne farà le spese: dimostrerà di essere l’unico candidato valido e farà di tutto per raggiungere il suo obiettivo.
A partire dall’annientare l’ostacolo più grande: lei.
Rivali, diametralmente opposti, costretti a condividere un cubicolo per quaranta ore alla settimana. Non è più un semplice lavoro: è guerra aperta, piena di colpi bassi assestati tra pranzi con i clienti, aperitivi aziendali e trasferte fuori città.
Perché se Edoardo è intenzionato a vincere a tutti i costi, Camilla non ha alcuna intenzione di rassegnarsi al ruolo di vittima sacrificale.
Ma se le scintille di rivalità e orgoglio si trasformassero in altro?
Qual è il prezzo da pagare quando si abbassano le difese con la persona che si odia di più al mondo?

Recensione

Siamo il frutto degli avvenimenti che ci accadono e delle scelte che prendiamo quando la vita ci frana addosso.


Un ufficio fin troppo piccolo per contenere tanta elettricità, tanto tempo da passare gomito a gomito con una persona che dovresti odiare con la stessa intensità con cui la desideri. Edoardo e Camilla hanno iniziato decisamente con il piede sbagliato, ma per raggiungere l’obbiettivo che si sono prefissati devono per forza scendere a compromessi o, forse, semplicemente dovrebbero iniziare a parlarsi con la stessa passione con cui si odiano.

Care Dreamers, torna per la mia gioia Anna Nicoletto e lo fa con una commedia romantica in cui l’HateToLove la farà da padrone. Sì, perché se c’è una cosa che dovete sapere sui protagonisti di questo libro è che per ogni passo che compiranno l’uno verso l’altra li vedrete arretrare di almeno altri cento, in una danza sul filo del rasoio tra la voglia di lasciarsi travolgere e la speranza di uscirne intatti.


Lui non tollera che io me ne tiri fuori. Mi sfida in continuazione, mi provoca fino a esaurire anche l’ultima goccia di pazienza, mi costringe a scendere in campo e mi spinge al limite, senza tenere in conto la paura che ho di uscirne ammaccata e a pezzi.


Camilla e Edoardo già dal primo incontro sanno che reprimere determinate sensazioni non è possibile, perché quando ti imbatti in qualcuno che ti scombussola al primo sguardo, è poi troppo difficile fingere di non provare niente. Anche davanti ai colpi bassi, anche nei momenti in cui gli atteggiamenti vi sembreranno meschini e spietati, riuscirete comunque a scorgere quel bisogno di sfidarsi solo per avvicinarsi ancora di più.

Una storia che parla di lavoro, di voglia di emergere, di alchimie che non dovrebbero esistere e che invece sono capaci di mettere in discussione tutto, che ti portano ad amare baci dati nel momento in cui meno te lo aspetti, così belli da portarti a rileggerli per scolpirli nella mente. Perché basta un bacio, uno soltanto, per capovolgere gli equilibri, per far in modo che la diffidenza diventi una flebile distanza a stento sostenuta, un cercarsi continuo anche nelle situazioni non proprio ottimali.


La verità è che sto bruciando di impazienza. Sto fremendo per ripercorrere l’autostrada in senso inverso e tornare in ufficio, domani. Perché non vedo l’ora di continuare a sfidarla, a capirla, a giocare con lei una guerra che alla fine porterà solo il nome di uno di noi.


Vedrete Edoardo cambiare accanto a Camilla, in modo direttamente proporzionale al crescere dei suoi sentimenti. Quell’uomo gelido e devoto al lavoro che si perde tra le note di una canzone che non riesce a dimenticare solo per riuscire a stringere la sua nemesi ancora una volta. E lei, Camilla, così bella vestita delle sue imperfezioni e dei suoi conflitti che si ritrova a bramare un uomo che sembra volerla far cadere a tutti i costi pur tenendola ancorata saldamente al suo fianco.


Edoardo rafforza la presa attorno alla mia vita. «Regalami questa canzone. Solo questa» mi prega. «Poi, se proprio non riesci a farne a meno, torna a odiarmi. Ma questa lasciamela.»


Anna Nicoletto è riuscita ancora una volta a regalarmi una storia che sa far ridere e riflettere allo stesso tempo, un mix perfetto di sentimenti e di vita quotidiana conditi alla perfezione da un tocco di romanticismo e di passione che non guastano mai. Sono davvero felice di poter affermare che ogni nuova uscita di questa autrice è per me la conferma che mi perderò nei meandri di un romanzo che mi stupirà piacevolmente, facendomi vivere istanti che bramo ogni volta che mi appresto a leggere un nuovo libro.

Grazie Anna, alla prossima uscita!!!!


«Io ho smesso di odiarti un sacco di tempo fa. E il resto del tempo l’ho impiegato per capire come amarti.»

VOTO:

farf5

SENSUALITÀ:

bocca35

VOTO PER EDOARDO:

blu45

VOTO PER CAMILLA:

rosa45

RECENSIONE A CURA DI:

Rebirth2

EDITING A CURA DI:

Candy2