COVER REVEAL: “JAB, HATE VS LOVE” DI VERONICA DEANIKE (SERIE: BOXING CLUB #1)

JAB CARD

TITOLO: JAB, HATE VS LOVE

AUTORE: VERONICA DEANIKE

SERIE: BOXING CLUB #1

*AUTOCONCLUSIVO*

EDITORE: SELF PUBLISHING

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE – SECOND CHANCE – HATE TO LOVERS

PUBBLICAZIONE: 26 MARZO 2020

AMAZON

Trama
Quanto sottile può essere il confine tra odio e amore, quanto dolce il sapore della vendetta?
Fino a che punto è in grado di distruggerti?
Lo sa bene Jab, ex pugile nato e cresciuto nel Bronx. Raccolto dalla strada quando era bambino e poi, come un giocattolo rotto, abbandonato tra gli scarti.
Adesso è un uomo e la boxe è la sua vita.
Il passato, invece, è un nome da cancellare: Mina.
Quanto coraggio ci vuole a chiedere scusa, magari per colpe che non ci appartengono del tutto?
Quanta forza richiede guardarsi dentro e capire di aver sbagliato, trovare l’energia per cambiare, per essere felici?
Lo sa bene Mina.
Dello scintillio di Manhattan, dei soldi e del potere, conserva solo il benessere materiale.
La felicità ha un nome che non ha mai scordato e il volto bellissimo del ragazzo a cui ha detto addio dieci anni fa.
Bronx contro Manhattan.
Povertà contro ricchezza.
Sesso contro affetto.
Odio contro amore.
Un amore spezzato ancor prima di nascere.
Una passione ritrovata e consumata come all’interno di un ring, tra finte continue e colpi bassi.

REVIEW PARTY: “SOUNDLESS” DI ROBIN C.

SOUNDLESS REVIEW

TITOLO: SOUNDLESS

AUTORE: ROBIN C.

EDITORE: SELF PUBLISHING

GENERE: NEW ADULT MM – ANGST

*STANDALONE*

PUBBLICAZIONE: 25 FEBBRAIO 2021

AMAZON

Trama

CHRISTOPHER

Non avrei dovuto cedere alla tentazione di avvicinarlo. Non avrei dovuto sedurlo e farlo innamorare di me. Eppure era accaduto ed era stato destabilizzante, perché amare Thomas non aveva soltanto appagato la carne, mi aveva anche sconvolto l’anima. E non me lo potevo permettere.
Ero un Brooks. Il destino associato al mio nome non avrebbe mai contemplato sentimenti come quelli che provavo nei suoi confronti.
Per questo gli avrei spezzato il cuore senza pensarci due volte.

THOMAS

Stare con Christopher aveva significato coronare il sogno più grande della mia vita. Poter finalmente amare l’uomo che avevo creduto irraggiungibile per molto tempo.
Se avessi saputo quanto male mi avrebbe fatto, forse, sarei scappato a gambe levate.
O forse no, perché allontanarmi da lui era l’unica cosa che non sarei mai stato in grado di fare.
Avevo dunque aperto le braccia e mi ero lasciato distruggere.

Recensione

Ricordati che Dio non può condannare l’amore tra due persone che si vogliono bene, nemmeno se queste non sono sposate o se sono dello stesso sesso.


Un amore che ti avvolge, ti sconvolge e ti devasta. Un sentimento che non dovresti provare, che fa male come una ferita inferta dal peggior nemico, ma che sanguina e ti rende consapevole di quanto tu sia vivo nel momento esatto in cui quelle labbra si posano a suggellare un atto che non è più fisico, ma che porterà con sé dolore, consapevolezza, e la verità di un legame tra due ragazzi che impareranno ad amarsi attraverso tante cadute e tanti tira e molla per poi riscoprirsi sempre persi negli occhi e nel cuore dell’altro. La storia di Thomas e Christopher vi insegnerà che in certi amori le parole sono superflue, che non serve sentire per riconoscere nell’altro la tua casa, la tua salvezza, il tuo tutto.

Mi sono approcciata a questo libro con un’idea ben precisa in testa, con il bisogno di ritrovarmi a proteggere quel personaggio ai miei occhi più debole. La realtà è che devo dar credito e ringraziare chi mi aveva messa in guardia sulla bravura di Robin C, perché quello che mi ha permesso di assaporare è stato un romanzo che mi è entrato completamente in testa, mandando a quel paese tutte le mie congetture, obbligandomi a vedere con i suoi occhi ogni più piccolo dettaglio, dandomi modo di accettare situazioni che non pensavo di poter guardare con l’anima a brandelli come invece ho fatto. Complimenti Robin C mi hai davvero stregato.


«Se te ne vai, non te lo perdonerò mai», mi minacciò. «Se non me ne vado, sarò io a non poter più perdonare me stesso».


Avvicinarsi a Thomas è stato come un richiamo a cui Christopher non ha saputo tirarsi indietro. Questo ragazzo così bello e intelligente, così solitario eppure così sereno, diverso da lui in maniera abissale, lo ha ammaliato divenendo pian piano indispensabile. Sapeva di non dover andare oltre, che avere la sua amicizia era già un grande dono, ma guardarlo ogni giorno, sfiorarlo e viverlo, hanno solo amplificato la voglia che aveva di connettersi a Thomas ancora di più. E quando i sensi si faranno arguti, quando la bramosia prenderà il sopravvento, Christopher non potrà far altro che arrendersi ai suoi istinti avendo un uomo che non può amare, ma al quale non smetterà mai di pensare.


Anni a cercare di nascondere chi ero ed era arrivato chi mi avrebbe fottuto senza nemmeno sforzarsi per farlo.


Un ragazzo che incarna la bellezza fisica in maniera quasi violenta, che lo guarda e gli parla come non è più abituato, che davanti all’ammissione della sua omosessualità non vacilla nemmeno un attimo. Non sa, Thomas, che quel ragazzo che ora è diventato così importante in realtà lo guardava da tempo. Ma Christopher non è gay e non è libero, questo Thomas lo sa, ma quando gli atteggiamenti faranno vacillare questa sua convinzione, quando le sfide tese per sorridere diventeranno solo un motivo per toccarsi come non è permesso, è allora che l’eccitazione del proibito sboccerà in un sentimento che farà tanto male per quanto lo renderà consapevole di questo amore a cui mai riuscirà a rinunciare.


Hai sempre un tono straziato quando godi ed è la mia armonia preferita fra tutte: la resa di un uomo che continua a mentire a parole e a dire la verità con il corpo.


Robin C ci racconta una storia d’amore fatta di attimi di passione, di un legame che va oltre quello che si può dire a parole, condita di scene che vi faranno chiudere gli occhi, istanti in cui vi sentirete perse in questo vortice di sensazioni che stritolano il cuore, lo distruggono, e poi con pazienza e perseveranza lo rimetteranno a posto solo per darvi modo di sorridere e di godere di un amore che va oltre, che sa salvarsi nonostante tutto e lo farà con una bravura assoluta.

Questa autrice che mi ha portato a dubitare della mia razionalità, che mi ha regalato una storia che ho odiato per alcuni tratti e che mi ha emozionato per tanti altri, mi ha permesso di vedere oltre. Ha scomposto ogni suo personaggio donandogli una connotazione diversa da quella che avevo immaginato, per poi portarmi ad amarli entrambi per motivi diversi. Perché l’amore di cui parla, che a volte può sembrare irrealizzabile, doloroso e ingiusto si dimostrerà perfettamente calzante con la storia che racconta. E nel momento più sconvolgente, nell’attimo stesso in cui avrete le mani sulla bocca e il respiro azzerato, in quel momento esatto ricordate che l’amore sa rinascere anche dalla cenere, e Robin C sarà così abile da farvi amare tutto questo con la sua scrittura psicologicamente sconvolgente e il suo modo incalzante di far amare questi due ragazzi nonostante tutto.

Quindi, care Dreamers, se siete alla ricerca di un amore non convenzionale, di una storia che vi maltratti un po’, che metta in discussione ogni vostra certezza, che vi porti ad amare e soffrire, per poi regalarvi sollievo nel più bieco dolore, beh… la storia che Robin C ha confezionato per i suoi Thomas e Christopher in Soundless è esattamente quello che fa per voi!!! Io, di certo, ora che ho conosciuto il suo mondo di scrivere, non credo che la lascerò andare tanto facilmente.


«Vuoi sapere perché proprio tu?», riprese la domanda che gli avevo fatto prima, mentre si spingeva dentro di me. Annuii, serrando gli occhi per il piacere intenso della sua ennesima lenta intrusione. Iniziò a oscillare pigramente. «Perché con te dimentico chi sono… perché mi fido… perché il bene che sento di volerti a volte mi stritola lo stomaco…».

VOTO:

farf5

SENSUALITÀ:

bocca4

VOTO PER CHRISTOPHER:

blu5

VOTO PER THOMAS:

blu5

RECENSIONE A CURA DI:

Rebirth2

EDITING A CURA DI:

Candy2

REVIEW PARTY : “CUSTODE DELL’OLTRETOMBA” DI EMANUELA A. IMINEO (SERIE AL DI LÀ DI BORGO OPACO #2)

CUSTODE DELL'OLTRETOMBA REVIEW

TITOLO: CUSTODE DELL’OLTRETOMBA

AUTORE: EMANUELA A. IMINEO

SERIE: AL DI LÀ DI BORGO OPACO #2

EDITORE: SELF PUBLISHING

GENERE: DARK FANTASY

PUBBLICAZIONE: 27 FEBBRAIO 2021

AMAZON

Trama

Borgo Opaco non ha più l’aspetto bizzarro e fiducioso a cui eravamo abituati. La scelta di Moon ha rotto un delicato equilibrio e quel luogo, a metà strada tra il mondo degli uomini e quello degli dei, ha perso l’innocenza e conosciuto la morte.Neanche Metelaine è più come ricordavamo: la giovane strega tutta boccoli e buone maniere è fiaccata da una vita spesa al confine con l’Oltretomba. Tutti i giorni, Metelaine fa i conti con le conseguenze delle azioni di Moon, spegnendosi una sepoltura dopo l’altra, un errore dopo l’altro. Osiride però rimescola le carte in tavola con una proposta, perché esiste una via per riparare tutto ciò che si è rotto: Metelaine deve partire alla ricerca di un oggetto segreto e dal potere divino. Questa volta sarà lei a dover compiere una scelta, mettendo tutto in discussione, anche sé stessa. Da Valle Eterea alle Montagne dei Dimenticati per poi scendere nell’Oltretomba, Metelaine affronterà un cammino di vendetta e redenzione per poter pagare il prezzo delle scelte altrui, ma anche delle proprie.

Recensione

Spesso non ci rendiamo conto che le nostre azioni colpiscono anche gli altri, non ci pensiamo, ma le conseguenze possono ricadere su chi abbiamo intorno.

E non ci ha pensato Moon, quando ha scelto di giocarsi il tutto per tutto pur di realizzare il suo desiderio, né ci ha pensato nonna Ninphe, sacrificando l’insacrificabile per salvarsi la vita, né tanto meno Castalia, credendo che la sua scelta sarebbe bastata a rimettere a posto le cose.


«Non so perché Lilith abbia scelto proprio persone così stupide!» «Perché, per un disperato, l’unica salvezza che c’è… è il buio.»


Il prezzo delle scelte… Questo è il perno centrale del volume conclusivo della dilogia di Emanuela A. Imineo, CUSTODE DELL’OLTRETOMBA.

Confesso che per questo libro avevo delle aspettative estremamente positive, dimenticando anzi, ignorando ostinatamente, che essendo un dark fantasy, non avrebbe avuto un lieto fine; ma, come ripeto altrettanto ostinatamente, il lieto fine dipende dai punti di vista e se la storia segue il suo corso e giunge alla sua naturale conclusione, come si può non parlare di lieto fine?


Il falco, sempre più vicino, sembrò inginocchiarsi davanti alla tavola. «Impara ad accettare ciò che ti viene offerto e a lasciare andare ciò che non puoi controllare. È un dono, dovresti vederlo con un atteggiamento diverso.»


Accantonando i voli pindarici della mia mente, vi invito a trovare il coraggio di volare sulle ali di Moon e ad affrontare il viaggio con lei e Metelaine.

Questa seconda parte della storia ci fa riflettere su come le nostre azioni abbiano delle conseguenze, su chi davvero ne porti il peso ma soprattutto, su come il Fato sia imprevedibile: per quanto si facciano piani, il destino non dipende dalla nostra volontà e prende la strada che vuole modificando il risultato.


Metelaine era spazientita. La missione che doveva compiere era a un punto morto e a lei sembrava persino di avanzare in cerchio. «In realtà non mi aspettavo di certo la tua compagnia. Anche questa volta tutto quello che mi è successo è colpa tua!» sbuffò.


Devo dire che quello che colpisce di più di questo libro è il dolore che traspare dalle pagine, un dolore talmente accecante da diventare rabbia e pazzia, da far infrangere regole e usanze, da far agire d’istinto a discapito anche della propria incolumità.

Moon e Metelaine, di nuovo insieme, due metà della stessa medaglia, affamata, crudele e beffarda la prima, colpevole, sottomessa e timorosa la seconda. Due metà che si completano e si respingono, che si odiano e si comprendono, che non possono agire diversamente da come fanno perchè è la loro natura a guidarle.


Moon non aveva nulla da fare. Provenza, permalosa com’era, spesso la lasciava sola e lei si annoiava. Sembrava una bambina capricciosa ed era diventa l’ombra di se stessa. Il potere dentro di lei non serviva a nulla, se quello era stato il risultato. Che dono era quello di essere una discepola di Lilith? Moon era depressa e aveva voglia di farla finita.


Metelaine e Moon, due ragazzine coinvolte loro malgrado in un gioco più grande di cui non capiscono a fondo le regole, due adolescenti che vorrebbero una vita normale e soprattutto, non essere invisibili al mondo. Due fanciulle che mettono a repentaglio tutto, pur di perseguire il loro scopo.

E incredibilmente, dietro tutto questo, c’è ancora l’amore, potente, luminoso, salvifico.

L’amore è il vero motore che spinge i protagonisti a sbagliare, a stravolgere le proprie esistenze, a condurli verso un destino, magari oscuro, ma che comunque, qualsiasi sarà la destinazione, li spingerà a intraprendere nuove strade.

L’amore, che l’autrice nasconde sapientemente dietro la follia di Moon o la rassegnazione di Metelaine, ma che prorompe sul finale nella sua forma più pura a ricordarci che, per citare l’autrice stessa “chi crede non è mai solo e chi è ricordato non muore mai del tutto”.


«Io non sarò mai come Moon» commentò la piccola con tono serio. Poi, reprimendo uno sbadiglio, si infilò sotto le coperte. «No, amore. Tu sarai sempre e solo Vittoria. Una bambina ama-tissima, che non teme di ricordare» la confortò con un sorriso, po-sandole un bacio sulla fronte.


Non posso raccontarvi la storia, dovrete viverla sulla vostra pelle, dovrete immergervi senza timore nella gelida neve delle Montagne dei Dimenticati e sprofondare nell’Oltretomba con Moon e Metelaine, dovrete affrontare i seguaci di Lilith e il guardiano Apep per sentire davvero i brividi sulla pelle e nel cuore. E magari anche voi riuscirete a vedere la bellezza di questo racconto, e forse anche a voi il turbine di emozioni strapperà una lacrima quando arriverete in fondo…

Grazie Emanuela per avermi regalato ancora un po’ di strada con Moon e Metelaine.

VOTO:

farf5

VIOLENZA:

colt45

VOTO PER METELAINE:

rosa45

VOTO PER MOON:

rosa5

RECENSIONE A CURA DI:

Queen2

EDITING A CURA DI:

Rebirth2

 

COVER REVEAL: “NICE GIRLS DON’T RIDE” DI RONI LOREN

NICE GIRLS DON'T RIDE CARD

TITOLO: NICE GIRLS DON’T RIDE

AUTORE: RONI LOREN

EDITORE: VIRGINBOOKS

GENERE: NOVELLA – EROTIC ROMANCE

PUBBLICAZIONE: 04 MAGGIO 2021

AMAZONGOODREADS

Trama

Era la serata di compleanno perfetta per Natalie Bourne. Aveva addosso uno dei suoi vestiti più sexy e stava per andare a cena col suo fidanzato nel ristorante più in voga di tutta Austin.
E invece si è trasformata in un inferno. La macchina l’ha lasciata in mezzo alla strada, non può passare a prenderla nessuno e il suo ragazzo ha appena annullato la cena per un impegno di lavoro.

Come se non bastasse, l’unico uomo che incontra, e che potrebbe darle una mano, è un tizio fin troppo arrogante e pieno di sé, che sembra avere un’abilità innata nel mettere a dura prova la sua calma… e non solo quella.
Ma come fa Natalie ad accettare un passaggio da questo tal Monroe, uno sconosciuto troppo bello per essere vero, con quei jeans e quelle mani sporche che farebbero scappare tutte le brave ragazze del Texas?

E va bene, vada per il passaggio. Ma Natalie decide di farsi lasciare comunque al ristorante, convinta che il fidanzato le stia facendo una sorpresa di compleanno. E gliela sta facendo davvero… perché lo trova a cena con un’altra.

Visto che Monroe insiste per cercare di salvare la sua serata, portandola a festeggiare in una Austin per lei del tutto inedita e promettendo di farle passare un compleanno memorabile… a Natalie non resta altro che accettare la sfida e montare in sella… verso la serata più indimenticabile e folle di tutta la sua vita!

Biografia

Roni ha scritto il suo primo romanzo rosa all’età di quindici anni, quando si rese conto che scrivere di ragazzi era molto più facile che parlare con loro. Scrive a tempo pieno dal suo ufficio di Dallas, in Texas. È stata due volte vincitrice del RITA® Award e autrice bestseller del New York Times e di USA Today.

COVER REVEAL: “LA PERSONA CHE RESTA” DI MELANIE SUMMERS

LA PERSONA CHE RESTA CARD

TITOLO: LA PERSONA CHE RESTA

AUTORE: MELANIE SUMMERS

EDITORE: DARCY EDIZIONI

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE – SECOND CHANCE

PUBBLICAZIONE: 10 MARZO 2021

AMAZONGOODREADS

Trama

Dopo aver perso il marito, la scrittrice Abigail Carson ha praticamente rinunciato a vivere. Ha trascorso l’ultimo anno rinchiusa nel suo appartamento di Manhattan, fino a quando, a causa dei suoi esigui risparmi, è costretta a trovare una nuova casa. 

Abigail è alla ricerca dell’anonimato e dell’isolamento, per questo si trasferisce in un minuscolo villaggio della Nuova Scozia dove immagina che non ci sarà nessuno che possa interrompere la sua solitudine.

Tuttavia, Abigail non si rende conto che la vita in un piccolo paese offre molta meno privacy rispetto alla grande città. Con i vicini che bussano alla porta offendo dolcetti fatti in casa e inviti, Abby si ritrova presto immersa fino al collo nella vita della gente di South Haven. Tra i tanti, stringerà un’improbabile amicizia con Liam Wright, il tuttofare che sta ristrutturando il suo cottage fatiscente, e sua figlia, Olive di sette anni.

All’improvviso il cielo oscuro che avvolge Abigail sembra schiarirsi, inizia persino a pensare di aver ritrovato l’amore. Ma proprio quando è pronta a rischiare, scopre che Liam nasconde un segreto scioccante che potrebbe sgretolare le sue ultime certezze. Abigail si trova di fronte a un bivio: deve decidere se voltare per sempre le spalle al dolore o aprire di nuovo il cuore anche se il cielo minaccia ancora tempesta.

Profondo, commovente e pieno di speranza, La persona che resta ci ricorda l’importanza delle relazioni familiari e sociali e la natura inseparabile dell’amore e della sopravvivenza.

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “IL RITORNO DI THOMAS WOOD” DI ESTELLE HUNT (SERIE AMORI VITTORIANI #2)

IL RITORNO DI THOMAS WOOD REVIEW

TITOLO: IL RITORNO DI THOMAS WOOD

AUTORE: ESTELLE HUNT

SERIE: AMORI VITTORIANI #2

EDITORE: SELF PUBLISHING

GENERE: ROMANCE STORICO

PUBBLICAZIONE: 26 FEBBRAIO 2021

AMAZON

Trama

Lei gli apparve sul marciapiede all’improvviso.
Thomas si avvicinò al finestrino della carrozza per accertarsi che non si trattasse dell’ennesimo miraggio, uno dei tanti che si erano susseguiti ai suoi occhi e nella sua mente durante il lungo esilio dall’Inghilterra. Tuttavia quella chioma nera, la pelle d’alabastro e i tratti squisiti appartenevano inequivocabilmente a Olive Ashdown.
In un baleno tornò indietro nel tempo e venne afferrato dal medesimo strazio che lo aveva colto allora. Si sentì ugualmente tradito e umiliato, e la vide infine per ciò che era: una nobildonna egoista e superba.
Scese in strada per palesarsi e mostrarle chi era diventato: non più il figlio di un domestico, né il ragazzino ingenuo e innamorato di un tempo.
Lei lo fissò, dapprima con esitazione, quindi i suoi occhi si allargarono per lo stupore, mosse pochi passi, sollevò il braccio quasi a volerlo trattenere.
Thomas la guardò con freddezza, come se trovasse la sua vista ripugnante, eppure non riusciva a smettere di fissarla né a impedire ai ricordi di ciò che erano stati di devastargli il cuore. Fu la voce soave che provenne dall’interno della carrozza a salvarlo, rompendo quella malia intossicante.
Le gettò un’ultima occhiata, modellando le labbra in un sorriso crudele, prima di portare la mano alla falda del cilindro e inclinare la testa a mo’ di saluto.
Sparì nel veicolo, abbandonandola su quel marciapiede come lei aveva abbandonato lui in mezzo a una radura, sette anni prima.
Poi diede ordine al cocchiere di ripartire e tirò le tendine a schermare l’interno, a escluderla una volta per tutte dalla sua vita.
Sperò di non rivederla mai più, pregò che accadesse di nuovo.

Thomas Wood e Olive Ashdown sono stati amici, un tempo, quando il candore dell’infanzia nascondeva il divario sociale che li separava: lui, figlio dell’amministratore dei Conti di Warleigh, lei figlia minore del Conte, destinata a essere merce di scambio matrimoniale. L’innocenza è poi svanita, un giorno dopo l’altro, e un sentimento proibito ha preso il posto dei giochi tra bambini, fino alla notte che ha stravolto le loro vite. Ma, mentre Thomas fantastica di cambiare la propria condizione per essere degno di lei, Olive è costretta a mentire pur di allontanarlo dalla vendetta del proprio padre.
Sette anni dopo, Thomas fa ritorno in Inghilterra. Non è più il ragazzo indigente dal cuore spezzato, bensì un uomo facoltoso che si è lasciato il passato alle spalle, sebbene nei suoi pensieri più nascosti non abbia mai smesso di desiderarla.
Quando i segreti verranno alla luce, l’amore sarà forte abbastanza da abbattere ogni ostacolo?

Recensione

«L’amore è davvero la peggiore delle malattie e la migliore delle medicine.»


Ci sono amori destinati a rincorrersi per sempre, storie che nascono da un’infanzia condivisa, da una giovinezza affrontata mano nella mano, da un’adolescenza che trova un ragazzo e una ragazza che non riescono più a guardarsi con l’innocenza di un tempo. Nascosti dal mondo, sentendosi sbagliati, ecco che Thomas e Olive prenderanno coscienza di un sentimento che li lega in un modo indissolubile, che li spinge ad avvicinarsi come mai prima d’ora, per ascoltare il richiamo furente di quel cuore che si sono regalati a vicenda.

Torna per la mia gioia Estelle Hunt, e lo fa con la storia di Olive la sorella di Rupert, l’ormai Conte di Warleigh, questa ragazza che abbiamo iniziato ad apprezzare nel precedente volume, si dimostrerà una donna pronta ad affrontare il dolore solo per salvare quell’amore che da sempre la rende viva.


Nessuno l’avrebbe amata con la stessa veemenza con cui lui la venerava, tuttavia non poteva offrirle nulla a parte un amore sconfinato e immortale devozione.


Thomas Wood, questo ragazzino arrivato senza averi, poco più che uno sguattero, che si avvicina come solo i bambini sanno fare, a questa ragazzina che lo guarda senza giudicarlo, con la spensieratezza degli anni d’oro. Due anime che abitano due realtà completamente diverse, che arriveranno a respirare la stessa aria, ad avvertire gli stessi fremiti, ad anelare gli stessi baci, per poi concedersi la speranza di amarsi, anche solo una volta, che varrà per sempre.

Thomas e Olive, separati da una vita che non può accettarli innamorati, si allontaneranno per poi ricongiungersi come solo due anime speculari possono fare. Quando l’odio cerca di sovrastare l’amore, quando uno sguardo prima devoto ora trasuda solo indifferenza, quando sfiorarsi fa tremare le gambe, quando respirarsi dona sollievo e sofferenza nel medesimo attimo, sarà in quel momento che riscopriranno di non poter vivere senza l’altro.


Se potessi ti rapirei per portarti in un luogo lontano, dove nasconderci da chi ci vuole separare. Mio padre, tuo padre, il dannato mondo intero.


Allontanati dalla crudeltà del ceto a cui appartengono, costretti a rinunciare a un sentimento che era luce nella nebbia più fitta, cercheranno con ogni modo di voltarsi dall’altra parte, di non incontrarsi, ma come si può scappare di fronte a chi sa ancora amarti senza bisogno di sfiorarti?

Verità celate per tanto, troppo tempo, menzogne gridate al vento spazzate via da lacrime che feriscono più di qualsiasi lama, ricordi che tormentano per la bellezza di un passato che non può più tornare, eppure dietro a tanta brutalità Estelle Hunt ci regalerà una delle storie più dolci che abbia mai scritto.


Si era illuso che il tempo e la distanza cancellassero quell’amore totalizzante che l’aveva quasi condotto alla follia. La pazzia si era estinta, l’amore no.


Con la bravura che la contraddistingue, quest’autrice è riuscita di nuovo a portarmi in luoghi che non sapevo di voler visitare, mi ha permesso di vedere cose con una vividezza che non pensavo fosse possibile. Ha fatto in modo che mi innamorassi di una storia che vede due ragazzini complici, legati da un rapporto che non dovrebbero avere, per poi ritrovarli adulti consapevoli di provare per l’altro quella passione che mai li ha abbandonati, un amore che si rincorre nel tempo, che vaga senza metà e che trova pace nel momento esatto in cui riesce ad accarezzare quella pelle tanto amata e infinite volte solo sognata.


Dimenticare l’amore che provavo per voi sarebbe equivalso a dimenticare di respirare.


Quindi, care Dreamers, questo libro è per me l’espressione più bella dell’amore avventato, pericoloso e impossibile da vivere. Estelle Hunt, con la sua penna, è riuscita a farmi provare una miriade di emozioni che vanno dal dolore alla dolcezza, passando attraverso la rabbia e la rassegnazione, solo per ritrovarmi persa tra le pagine di quella che sarà una storia che vi incanterà per la veridicità di un tempo che fu, illuminato dalla bellezza di due personaggi che solo insieme troveranno quella felicità che per troppo tempo gli è stata negata.


«Non c’è nulla da perdonare nell’amore! Abiti il mio cuore e io, santo cielo, io ti sento, Thomas, sempre e ovunque… È il tuo cuore a tenere in vita il mio!»

VOTO:

farf5

SENSUALITÀ:

3emezzo

VOTO THOMAS:

blu5

VOTO OLIVE:

rosa5

RECENSIONE A CURA DI:

Rebirth2

EDITING A CURA DI:

Candy2

“VOLEVO SOLO SFIORARE IL CIELO” DI SILVIA CIOMPI

VOLEVO SOLO SFIORARE IL CIELO CARD

TITOLO: VOLEVO SOLO SFIORARE IL CIELO

AUTORE: SILVIA CIOMPI 

EDITORE: SPERLING & KUPFER

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE

PUBBLICAZIONE: 09 MARZO 2021

AMAZON

Trama

Dopo la morte della madre Emma, Clelia ha smesso di vivere. Nasconde le cicatrici sotto il trucco pesante e le magliette scure troppo lunghe, con il silenzio unico compagno delle sue giornate, da cui la musica, tanto amata da Emma, è bandita. Il giorno del suo compleanno, quando la nonna le consegna la chiave di uno scantinato che le aveva comprato la madre per allestire una web radio, Clelia all’inizio non ne vuole sapere, poi la curiosità di scoprire il suo ultimo piano ha la meglio.

Ed è proprio fuori dallo scantinato, sotto il sole cocente di giugno, che conosce Lorenzo, appena arrivato all’Isola d’Elba da Roma, con i suoi ricci ribelli, la faccia da schiaffi e un sorriso arrogante.

Tra i due prima è guerra aperta, poi tregua armata, infine pace che assomiglia tanto all’amore.

E all’improvviso, mentre l’estate infuria e l’afa diventa sempre più opprimente, Clelia non si nasconde più e la musica torna a fare da colonna sonora ai suoi giorni.

Ma la ragazza non sa che Lorenzo è in fuga da tutto, soprattutto da se stesso, e si porta dentro un terribile dolore. Una volta che i segreti di entrambi verranno svelati, la loro storia sopravvivrà ai contraccolpi della vita?

RECENSIONE: “RIFLESSI DI NOI – VOL.1” DI VALENTINA C. (DILOGIA RIFLESSI DI NOI #1)

RIFLESSI DI NOI - VOL.1 review

TITOLO: RIFLESSI DI NOI – VOL.1

AUTORE: VALENTINA C.

SERIE: DILOGIA RIFLESSI DI NOI #1

EDITORE: SELF PUBLISHING

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE – AGE GAP

PUBBLICAZIONE: 18 FEBBRAIO 2021

AMAZON

Trama

Olimpia è una studentessa diciottenne, parte di una normale e modesta famiglia milanese a cui la vita ha presentato un conto salato e ingiusto sin troppo presto. Un evento traumatico la sconvolge nel profondo e la costringe a doversi rimboccare le maniche per sopperire ai bisogno familiari.
Il giorno dell’open day dell’università che spera di poter frequentare, nonostante i suoi progetti siano ormai un grande punto di domanda, si accorge di un cartello affisso alla vetrina di un locale che cerca personale.
Ed è lì che per la prima volta si tuffa in quei magnifici occhi blu come il mare, in cui si perde senza ritrovarsi mai più.
Quegli occhi saranno per lei un nuovo inizio, o forse la sua fine?
Dorian è un imprenditore trentottenne di successo, proprietario della catena di locali più importanti del Paese e figlio di un magnate dell’industria italiana. La sua vita pesa quanto il suo cognome, nonostante cerchi di discostarsene provando a vivere da persona “normale”, non avvezza alla mondanità e desiderosa di creare i suoi successi per meritocrazia e non per via dei privilegi derivanti dal nome che porta.
La sua esistenza cambia radicalmente quando nel suo locale entra lei, una ragazza dagli occhi verde smeraldo, occhi di cui si invaghisce irrimediabilmente. Ed è un andata, senza possibilità di ritorno.
Si dice che ci si innamori prima con gli occhi. Niente di più vero!
Due mondi completamente diversi. Due vite, l’una l’opposto dell’altra. Due persone che insieme, agli occhi degli altri, potrebbero sembrare sbagliate, ma che per loro stesse sono la cosa più giusta che possa esistere, l’una il riflesso dell’altra.
Due rette parallele riusciranno mai a realizzare un meraviglioso cerchio perfetto, nonostante tutto?
Questa è la storia di un amore anticonvenzionale, destinato a lottare per sopravvivere, nato sotto il cielo della bellissima Milano.

Recensione

Bentornate Dreamers. Si affaccia sul panorama self publishing italiano una nuova autrice, Valentina C che, con Riflessi di Noi, primo volume di una dilogia (volume non conclusivo), ci racconta la storia d’amore tra Dorian e Olimpia.

Milano. Conosciamo la nostra protagonista nel momento più buio della sua giovane vita. Una ragazza diciottenne che ha da poco perso improvvisamente il padre e che, insieme alla sorella minore e alla madre, deve trovare la forza di andare avanti, di non arrendersi di fronte alle difficoltà e artigliare ancora più strettamente quei sogni che ha sin da quando era bambina. Per riuscirci ha, però, bisogno di un lavoro, ed è proprio durante la sua ricerca che la sua strada incrocia quella di Dorian.

Dorian, trentotto anni, è il proprietario del locale dove Olimpia viene assunta come cameriera. Uno degli uomini più facoltosi di Milano oltre che uno dei più affascinanti.

Non hanno nulla in comune, provengono da due mondi opposti, due società diverse per non parlare della grande differenza di età che sembra un ostacolo insormontabile.

Eppure, sin dal loro primo incontro non riescono a controllare la reciproca attrazione, non riescono a recitare la parte che il loro ruolo comporta, tanto che l’inizio della loro relazione è inevitabile quanto veloce, tra alti e bassi, gelosie e ripicche. Non è facile fare incastrare due vite completamente diverse così come non è semplice superare le incomprensioni che inevitabilmente nascono, ma il loro è un vero e proprio colpo di fulmine a cui alla fine ci si arrende.

Devo dire che se sono riuscita a capire Olimpia, le sue fragilità, le sue insicurezze dettate anche da una scarsa esperienza, giustificandone alcuni comportamenti con la sua giovane età, è il personaggio di Dorian che mi ha convinto poco. Alcune volte ho davvero fatto fatica a ricordare fosse un uomo di quasi quarant’anni, soprattutto per alcuni atteggiamenti che ho visto eccessivamente infantili per un uomo maturo. Non ho trovato spessore nel suo personaggio, non quello che mi aspettavo comunque, ma solo una forte componente passionale ed erotica, che non si può di certo negare e che non esita a far emergere.

Inoltre, per quanto la storia sia riuscita a tenermi incollata alle sue pagine e risvegliare la mia curiosità, non posso non dire che il testo abbia bisogno di alcuni perfezionamenti, soprattutto per quanto riguarda lo stile, che in alcuni frangenti diviene eccessivamente “informale”.

Quello che mi è veramente piaciuto, però, è il fatto che l’autrice abbia inserito i nostri due protagonisti all’interno di uno scenario ben preciso, con personaggi secondari che faranno da spalla o da ostacolo alla loro relazione ma che comunque contribuiscono all’evoluzione della storia.

Quindi, Dreamers, a mio avviso, con qualche piccola miglioria (e con un briciolo in più di maturità al personaggio maschile) questo volume avrebbe potuto rendere molto ma molto di più perché le premesse ci son tutte.

Buona lettura.

VOTO:

farf35

SENSUALITÀ:

bocca4

VOTO PER DORIAN:

blu3

VOTO PER OLIMPIA: 

rosa4

RECENSIONE A CURA DI:

Miky2

EDITING A CURA DI:

Candy2

“EQUIVOCI D’AMORE” DI HELENA HUNTING (PUCKED SERIES #2)

EQUIVOCI D'AMORE CARD

TITOLO: EQUIVOCI D’AMORE

AUTORE: HELENA HUNTING

SERIE: PUCKED #2

EDITORE: ALWAYS PUBLISHING

GENERE: SPORT ROMANCE

PUBBLICAZIONE: 25 FEBBRAIO 2021

AMAZONGOODREADS

Trama

Cosa succede quando un giocatore playboy si innamora di una ingenua hippie?

Miller “Buck” Butterson è uno dei giocatori più conosciuti del mondo dell’hockey e, sin dai tempi dell’università, si è sempre goduto al massimo i vantaggi della sua vita da super star dello sport. Dopo tanto tempo passato sul ghiaccio a difendere la porta, e a mettere a segno punti con tutte le fan compiacenti che gli si offrivano, Miller è pronto ad avere una ragazza: una vera, che non sia disposta a saltare nel suo letto dopo pochi minuti di convenevoli.

Miller pensa di aver trovato la donna giusta per lui in Sunny, peccato che lei sia un vero spirito libero, più interessata allo yoga e alla sua aura che al fascino di Miller, senza contare che si tratta della sorella del capitano della sua squadra di hockey.

Tra l’ingombrante relazione da donnaiolo a precederlo, con tanto di foto compromettenti e pettegolezzi piccanti e la terribile tendenza di Miller a finire sempre nel posto sbagliato al momento sbagliato, dei tremendi equivoci non faranno altro che susseguirsi. Miller sarà anche un consumato conquistatore di donne, ma non ha davvero idea di come cominciare quando si tratta di conquistare il cuore della sua ragazza.

Tra esilaranti incidenti, ex fidanzati e fratelli gelosi, ci riuscirà?

PENALITA' D'AMORE CARD

#1

PENALITÀ D’AMORE

Una ragazza senza peli sulla lingua, un campione di hockey affascinante e tantissimi equivoci divertenti.

Con un famoso giocatore di hockey come fratellastro, l’eccentrica Violet Hall ha parecchia familiarità con la reputazione da donnaioli di tante stelle dell’hockey.
Quindi di certo non è interessata al leggendario capitano dei Chicago Hawks, Alex Walters, né al suo bel viso affascinante e ai suoi muscoli duri come la roccia. Ma quando Alex inavvertitamente smentisce l’idea errata di Violet riguardo all’inferiorità dell’intelletto dei giocatori di hockey, diventa all’improvviso molto più che solo un fisico attraente con un viso che lo eguaglia.
E in un momento di mancanza di giudizio, Violet finisce per scoprire quanto Alex sia abile non solo sulla pista da hockey.
Comunque lei crede che la notte selvaggia con un giocatore dalla pessima reputazione sia destinata ad essere soltanto questo, l’avventura di una notte.
Ma poi Alex comincia a chiamare, a scrivere, a mandare doni stravaganti e divertenti, e tutto a un tratto diventa troppo difficile da ignorare e troppo irresistibile per non farselo piacere.
Con la stampa che descrive Alex come un donnaiolo seriale, i paparazzi, le fan scatenate, due famiglie invadenti, Violet è davvero pronta a fidarsi è a mettere in gioco il suo cuore?

Helena Hunting ci porta alla scoperta del mondo dell’hockey sul ghiaccio con la storia di un amore da copertina un po’ stravagante, senza trascurare il divertimento.

Inediti in Italia

#3 RANDY & LILY

#4 ALEX & VIOLET

#4.5 RANDY & VIOLET

#5 LANCE & POPPY

#6 DARREN & CHARLENE

Biografia

HELENA HUNTING

Helena Hunting, è un’autrice di bestseller entrati nelle classifiche del New York Times e di USA Today. Vive nella periferia di Toronto con la sua meravigliosa famiglia e due bellissimi gatti, che ritengono che il posto migliore per un pisolino sia sulla tastiera del suo computer. Helena scrive romanzi che spaziano dal rosa sentimentale fino alle commedie capaci di far ridere fino alle lacrime. La serie Love on Ice l’ha resa una delle autrici rosa più lette in America con oltre 450.000 copie vendute. Di Helena Hunting la Always Publishing ha già pubblicato In due sotto un tetto.

I SOGNALIBRI DELLA SETTIMANA: USCITE DAL 22 AL 28 FEBBRAIO 2021

USCITE2228FEB21

Appuntamento fisso  per il nostro BLOG, con I SOGNALIBRI DELLA SETTIMANA, un recap delle uscite Top della settimana che ci accingiamo ad affrontare!!!

Per la Trama e il link di acquisto vi basterà semplicemente cliccare sulla cover!!

Buoni Acquisti e Buona Lettura!!!

22 FEBBRAIO 2021

23 FEBBRAIO 2021

24 FEBBRAIO 2021

25 FEBBRAIO 2021

26 FEBBRAIO 2021

27 FEBBRAIO 2021