“OBSESSION” DI VALENTINA C. BRIN (OBSESSION SAGA #1)

OBSESSION CARD

TITOLO: OBSESSION

AUTORE: VALENTINA C. BRIN

SERIE: OBSESSION SAGA #1

EDITORE: SELF PUBLISHING

GENERE: HISTORICAL ROMANCE – ROMANTIC SUSPENSE

PUBBLICAZIONE: 05 OTTOBRE 2020 (SECONDA EDIZIONE)

trama
Londra, 1715. Quando Eleanor White arriva a Collingwood, sa di non avere scelta. La sua famiglia ha bisogno di soldi e lei deve comportarsi come ci si aspetta da una serva rispettosa e sottomessa. Ma Eleanor è sanguigna. Odia le ingiustizie più di ogni altra cosa e quando si trova davanti al padrone, capisce che non riuscirà a tacere.
Perché il visconte è un uomo abbietto.
Un uomo che strappa l’obbedienza con la violenza.
E lei non può fare a meno di osteggiarlo.
Per il visconte Ashton Spencer, essere temuto è fondamentale. La pistola che tiene in camera da letto è la sua unica amica, il silenzio e l’obbedienza sono tutto ciò che desidera.
Finché Eleanor White non bussa alla sua porta.
Lei è indomita e orgogliosa. Lo disprezza come padrone e come uomo, e Ashton non l’accetta.
Piegarla diventa un’ossessione, ma quando le ruba un bacio, tutto precipita. Perché Eleanor è una donna bellissima e lui si scopre a desiderarla con la stessa intensità con cui vuole sottometterla.
E non potrà essere libero finché non l’avrà avuta.


«Ho detto che siete un bugiardo», protestò Eleanor, il volto rosso dall’indignazione. «Avete fatto credere a vostro fratello che siamo amanti. Che mi volete.»
«Dov’è il problema? Ti disturba che Daniel abbia creduto a una bugia?» Ashton sogghignò pregustando la vittoria. «Allora smettiamo di mentire.»
Si avvicinò a lei e le prese la mano toccandola con accortezza. Baciò la pelle del polso una, due, tre volte, poi iniziò a succhiare piano come avrebbe fatto con un capezzolo delicato. Guardò Eleanor negli occhi per tutto il tempo e, Dio, quella ne fu come folgorata. Divenne meno astiosa e più confusa, a tratti persino imbarazzata, finché un sospiro non le sfuggì dalle labbra e lo sguardo di Ashton finì proprio lì.
Le fissò la bocca continuando a baciarle il polso, ma poi l’immaginazione gli sfuggì di mano e la sua mente si riempì di immagini peccaminose.
Eleanor stesa sotto di lui, nuda, avvinghiata al suo corpo. I capelli rossi sparsi sul cuscino. E lei che si contorceva, che godeva, che gli cedeva il comando e lo accettava e moriva per ricevere un suo bacio.
«Che… che cosa volete dire?» La voce flebile della serva gli spedì il sangue nei lombi, ma Ashton s’impose di non lasciarsi trascinare.
Era una sguattera, si disse. Un giocattolo.
Nulla per cui valesse la pena spasimare.
Le avvicinò le labbra all’orecchio. «Vieni a letto con me. Diventiamo amanti, così non dovremo mentire al tuo caro Daniel.»
Il tuo caro Daniel. C’era qualcosa che lo disturbava in quelle quattro parole. Il resto della frase, invece, gli andava sorprendentemente a genio.

#1.2

L’UOMO DI FEDE

Inghilterra, 1688. L’amore, quello vero, vale il prezzo del dolore. Il visconte Russell Spencer ne è convinto e quando incontra Helena Edginton capisce subito che lei gli scorticherà l’anima. Starle vicino senza poterla avere è un’agonia; dimenticarla sembra impossibile. Il cuore di Helena però è gonfio di segreti e quando si dipanano dopo l’ennesimo rifiuto, per Russell si spalancano le porte dell’inferno. Vendere l’anima diventa l’unico modo possibile per legare a sé Lady Edginton e il visconte non ha dubbi: per averla è disposto a fare qualunque cosa, anche calpestare i desideri della donna che ama fino a farsi odiare.

#2.1

POSSESSION: ASCESA

Londra, 1680. Per il giovane Charles Rochester, marchese di Bolton ed erede del duca di Norfolk, desiderare un uomo è inaccettabile: la feroce attrazione che il nuovo servo suscita in lui deve essere soffocata a qualunque costo. Tuttavia non è facile costringere il cuore a tacere quando coloro che dovrebbero comprenderti ti tradiscono e l’unica persona leale sembra essere la sola da cui cerchi disperatamente di scappare. Per Dorian Pratt, invece, non c’è speranza: capisce subito di essere perduto non appena posa gli occhi sul suo signore. Sa bene che non potrà mai averlo, eppure impedire al proprio corpo di reagire in sua presenza sembra essere impossibile.
Quando i pericolosi segreti nascosti tra le mura di Norfolk House vengono a galla, tutto precipita. C’è solo un modo in cui Charles può sperare di tenere Dorian con sé, ma per poterci riuscire deve essere pronto a sacrificare il valore più importante che Dio gli ha donato: la propria umanità.
I torti non si perdonano e per il sangue versato c’è sempre un prezzo da pagare.

#2.2

POSSESSIONE: ROVINA

Londra, 1687. Sono trascorsi sei anni da quando Charles Rochester, duca di Norfolk, ha ucciso. I suoi peccati sono stati sepolti e adesso ha tutto ciò che ha sempre desiderato: una posizione di prestigio a corte, un’amante bella e manipolabile e, soprattutto, l’amore incondizionato di Dorian, il servo che gli ha rubato il cuore. Ma quando la ruota del destino comincia a girare, il mondo perfetto di Charles inizia a sgretolarsi. Un nuovo nemico ha giurato di distruggerlo ed è deciso a colpirlo sfruttando la sua debolezza più grande: i sentimenti che nutre per Dorian.
Adesso l’uomo che ama è anche colui che potrebbe rovinarlo e, se non starà attento, i segreti che ha protetto per tutti questi anni potrebbero venire a galla.
È arrivato il momento di decidere cosa conta di più: l’amore o il potere.
Non si può mentire per sempre.
Il sangue versato ha un prezzo.
Ed è ora di pagarlo.

#2.3

POSSESSIONE: DESTINO

Marsiglia, 1694. Charles Rochester, duca di Norfolk, sa bene che ogni azione ha delle conseguenze. Da anni è costretto a fare i conti con gli spettri del proprio passato e, per riuscire a conviverci, ha dovuto chiudere il cuore. Ma il destino è imprevedibile e un viaggio d’affari in Francia potrebbe dargli la chiave per riaprirlo.
Cinque giorni. Un incontro. Un amore che non è mai morto.

#2.4

POSSESSIONE: REDENZIONE

Southampton, 1716. Sono trascorsi ventisette anni da quando Charles Rochester, duca di Norfolk, ha detto addio a Dorian per riportare la famiglia Stuart sul trono. La congiura gli è costata l’anima, oltre che la libertà, e adesso è ricercato per alto tradimento. Tuttavia il suo destino è già segnato da tempo: Charles è malato di sifilide. Sa che gli restano pochi mesi di vita e non desidera altro che trascorrerli tra le braccia di Dorian e provare per l’ultima volta la dolcezza del suo amore. Ma quando i due si ritrovano a Southampton, Charles inizia a temere di non avere possibilità.
Dorian Pratt, infatti, non è più l’uomo innamorato che ha lasciato a Marsiglia: l’abbandono subito l’ha segnato nel profondo. È diventato freddo, scostante e, ancora peggio, ha donato il proprio cuore al suo migliore amico. Eppure Charles non è pronto a rinunciare a lui. Non più. Non ora che ha capito cosa vuole davvero.
Il tempo stringe, la morte non aspetta. Ma nelle mani giuste, il vero amore può essere più forte di entrambi.

#2.5

POSSESSION: LEGAME

Marsiglia, 1717. È trascorso un anno da quando Charles e Dorian sono scappati in Francia, lasciandosi alle spalle una vita che non gli appartiene più. Ora che si sono ritrovati, hanno capito che la felicità risiede nelle piccole cose: una casa al di là del fiume, un grosso cane nero e l’atelier che gestiscono insieme.
Ma c’è qualcosa che spinge Dorian a trattenersi in bottega oltre l’orario di chiusura. Qualcosa che preoccupa Charles e che riguarda un anniversario molto speciale.
Dall’autrice di Ascesa, Rovina, Destino e Redenzione, la novella conclusiva della serie Possession.

RECENSIONE: “LOVING THE DARKNESS” DI NICOLE TESO (SERIE LOVING THE DEMON #3)


LOVING THE DARKNESS REVIEW

TITOLO: LOVING THE DARKNESS

AUTORE: NICOLE TESO

SERIE: LOVING THE DEMON #3

EDITORE: SULF PUBLISHING

GENERE: DARK ROMANCE

PUBBLICAZIONE: 28 SETTEMBRE 2020

Trama

“È finita. Sto scappando… Finalmente, il mio rapitore non mi farà più del male”.
È questo che penso mentre corro tra le vie di Las Vegas.
Sono libera, ma voglio vendetta. Non riesco a smettere di pensare a Jake, all’uomo che mi ha tolto tutto, al carnefice che ha tormentato le mie notti.
La libertà ha un prezzo. Il mio è essermi innamorata dell’uomo sbagliato.
“Ti troverò, Angelo. Anche a costo di impazzire”.
È questo ciò che penso mentre sfreccio tra le vie di Las Vegas, ossessionato dalla donna che mi ha rubato il cuore.
Ho lottato contro i miei sentimenti, li ho calpestati nella speranza che morissero, li ho ignorati come se fossero insignificanti.
Ma ora voglio te, Brittany. Ti voglio come l’aria che respiro. E che la mia anima sia dannata, farò di tutto per raggiungerti.

 Recensione

Ciao Dreamers!
Quanto tempo lo abbiamo aspettato?
E finalmente abbiamo il terzo volume della saga Loving the demon di Nicole Teso!
Mi sono presa un po’ di tempo per ripensare alle emozioni che ho provato leggendo Loving the darkness, per decidere come raccontarvi questo capitolo finale.
Voglio partire dicendo che i gusti sono personali e che non a tutti può piacere la scelta di un autore o che comunque la scelta di un autore può non coincidere con la nostra.
Perché vi dico questo?
Perché nonostante il crescendo di emozioni che questo libro mi ha procurato, qualcosa mi è rimasto in sospeso…


No, Brittany. Non capisco. Patetico, vero? Il rapitore che rincorre la vittima? Guardi la mano protesa verso di te e ti allontani. No, ti prego. Non farlo…


Diciamola tutta, io sono una che i dark o li ama o li odia, per me un dark deve rimanere tale fino in fondo e i personaggi devono mantenere la loro identità. La Teso invece sceglie di cambiare tono al racconto, per cui questo romanzo, per metà, è puramente romance: ebbene sì, signore mie, è la componente romantica che la fa da padrona. E questo mi ha privato di quel brivido folle che si prova quando si arriva al culmine dopo un’escalation di eventi distruttivi.
Che è proprio quello che amo dei romanzi dark.


Le tue dita si muovono lungo la schiena, sfiorandola. «È sbagliato…», cominci. Giuro che per un attimo il mondo mi crolla addosso. «…ma non riesco a fermarmi». «Allora non farlo».


In questo terzo capitolo, tra i due protagonisti non c’è più odio o vendetta o desiderio di fuga, Brittany e Jake diventano due amanti che anelano l’uno all’altra senza nascondersi più, che arrivano finalmente a fare i conti con la propria coscienza e con il proprio cuore, stabilendo quale svolta deve avere la loro esistenza anche se…
…non ve lo dico, ho già parlato troppo. Voglio, però, rassicurarvi che la penna sempre fantasiosa e scorrevole dell’autrice vi risucchierà ancora una volta nel vortice del tormento, nella scelta tra giusto e sbagliato, fra bene e male. Vi farà contorcere lo stomaco e vi farà pensare che tutto stia andando a rotoli per poi recuperare e guidarvi verso il lieto fine. Che purtroppo però non è nelle mie corde e penalizza un po’ l’intera storia. (Parere strettamente personale, ci tengo a sottolinearlo).


Io e Jake siamo una contraddizione. L’indecisione che si ripete a dismisura. Siamo come le fiamme che lottano per non essere spente; come due ammalati che si drogano d’adrenalina.


Riguardo ai personaggi, Brittany non cambia mai nonostante venga piegata, spezzata e umiliata più volte, il suo atteggiamento di sfida resta, resta anche nei confronti di se stessa perché non vuole o non può accettare di amare un mostro. Se questo sia un pregio o un difetto non so dirvelo, ma posso dirvi che si avverte in lei lo strappo causato da questo dubbio che si ricucirà soltanto quando rischierà di perdere tutto.
Per quanto riguarda Jake invece, sarò sincera, non so se ho apprezzato fino in fondo il suo cambiamento, forse lo avrei amato di più se fosse rimasto uno stronzo bastardo fino in fondo pur facendo capire che tiene a Brittany, ma di certo c’è un evento che dimostra senza alcun dubbio che anche i mostri sanno amare e che ha sollevato alla grande il gradimento dell’intera storia.
A quella scena, sono sincera, il mio cuore ha fatto una standing ovation per l’autrice perché, se da una parte anche io speravo in un lieto fine anche se la situazione era talmente ingarbugliata da non essere credibile, dall’altra invece penso che assolutamente il lieto fine non avesse niente a che fare con la storia di Brittany e Jake.


Forse, l’unica cosa che conta davvero è che, per la prima volta, io sto scegliendo la sua oscurità e lui sta abbracciando la mia luce.


Quindi avete capito che questo finale vi regalerà ancora molte emozioni, spesso avvincenti, forse contrastanti ma di certo non vi lascerà indifferenti.
E sì, perché finalmente siamo arrivati alla fine del viaggio, un viaggio che, lo ammettiate o no, ci ha fatto sospirare e gemere, per ansia o per amore, che ci ha fatto tremare e sussultare, come se fossimo anche noi in fuga dai nostri aguzzini e da noi stesse. Un viaggio pieno di odio che, come dice Jake, non è altro che un’altra faccia dell’amore e quindi è giusto che l’amore trionfi…
O forse no. Lascio a voi il piacere di scoprirlo.

 VOTO:

4

SENSUALITÀ:

bocca4

VIOLENZA:

colt4

VOTO JAKE:

blu4

VOTO BRITTANY:

rosa4

RECENSIONE A CURA DI:

Queen2

EDITING A CURA DI:

Candy2

 

 

“UN ANGELO PER SEMPRE” DI FEDERICA BOSCO (SERIE IL MIO ANGELO SEGRETO #4)

UN ANGELO PER SEMPRE CARD

TITOLO: UN ANGELO PER SEMPRE

AUTORE: FEDERICA BOSCO

EDITORE: NEWTON COMPTON EDITORI

GENERE: PARANORMAL ROMANCE

PUBBLICAZIONE: 05 OTTOBRE 2020

AMAZON

trama

Se ci credi davvero, non smettere di sognare
Mia ha ventiquattro anni, balla con l’American Ballet Theatre di New York e vive con Adam. Ma il loro iniziale idillio pare essersi trasformato in ben altro: si vedono poco, quando sono insieme spesso litigano, le reciproche carriere li hanno messi di fronte a molte difficoltà. Adam non è riuscito a sfondare davvero, mentre Mia, che ha lavorato duramente, è prossima a un traguardo. Ecco però che quando l’obiettivo sembra a portata di mano, un imprevisto ferma i suoi piani e la getta nello sconforto più nero. Ma a volte la vita offre inattese opportunità e apre porte che non si credeva esistessero: quella che sembrava una battuta d’arresto può trasformarsi in un’occasione per pensare, per allentare la tensione che la stritola, per riflettere sulla strada che ha scelto di percorrere e magari per riscrivere il futuro. Tanto più se il destino ha deciso di riservarle un incontro molto speciale. Con qualcuno che le ricorda in tutto e per tutto una persona che appartiene a un passato lontano, molto lontano…

#1

INNAMORATA DI UN ANGELO

«Una mattina ti svegli e sei un’adolescente. Così, senza un avvertimento, dall’oggi al domani, ti svegli nel corpo di una sconosciuta che si vede in sovrappeso, odia tutti, si veste solo di nero e ha pensieri suicidi l’84% del tempo. E io non facevo eccezione».

Questa è Mia, sedici anni, ribelle, ironica, determinata, sempre pronta ad affrontare con tenacia le incertezze della sua età: scuola, compagni, genitori separati, e un rapporto burrascoso con la madre single che la adora, ma è una vera frana in fatto di uomini. Mia insegue da sempre un grande e irrinunciabile sogno: entrare alla Royal Ballet School di Londra, la scuola di danza più prestigiosa al mondo, dove le selezioni sono durissime e il costo della retta è troppo alto per una madre sola. A complicare la sua vita c’è l’amore intenso e segreto per Patrick, il fratello della sua migliore amica, un ragazzo così incantevole e unico da sembrare un angelo, che però la considera una sorella minore. La passione per la danza e quella per Patrick sono talmente forti e indissolubili che Mia non sarebbe mai in grado di rinunciare a una delle due. Fino a quando il destino, inevitabile e sfrontato, la metterà davanti a una delle più dolorose e difficili scelte della sua vita.

#2

IL MIO ANGELO SEGRETO

«Avevo attraversato il tunnel ed ero tornata indietro. Da sola.»

Da quel terribile giorno di febbraio, quando il mare l’ha inghiottita, il tempo per Mia si è fermato. Dal sonno profondo in cui è precipitata e da cui sembra non volersi ridestare, Mia si sente però al sicuro. Il suono di una voce che lei conosce bene la avvolge e la protegge, la tiene lontana da qualsiasi sofferenza e la trasporta in una sorta di sogno, in cui può sentirsi ancora vicina a chi ama. Quella voce è più forte di tutte le altre che ha intorno e che la chiamano, cercando in ogni modo di farle aprire gli occhi. Ma lei non ha alcuna intenzione di tornare alla sua vita di un tempo. Finché, dopo quasi due mesi, Mia finalmente si risveglia. Qualcuno ha voluto che tornasse a vivere, qualcuno con cui Mia riesce ancora a parlare, e che non vuole smettere di ascoltare. Qualcuno che la ama più della sua stessa vita e che ha fatto di tutto per salvarla…

#3

UN AMORE DI ANGELO

Da quando ha cominciato a camminare, Mia non ha desiderato altro che danzare. «Libera di danzare senza schemi e regole ferree, libera di studiare con chi volevo senza più obbedire ai canoni rigidissimi delle scuole prestigiose o ai capricci di insegnanti frustrati, libera di esprimere me stessa». Mia ha avuto l’occasione che attendeva da sempre: un’audizione alla Royal Ballet School. Ma quando si è trovata su quel palco, quando ha capito che la possibilità di entrare in quella scuola era a portata di mano, ha sentito di non voler rinunciare alla libertà di danzare senza regole, vincoli, costrizioni. Accanto a lei, anche nelle decisioni più difficili, c’è sempre stata la voce di Patrick, eterea presenza che non la lascia mai. Dopo il suo “no” alla Royal, per Mia può iniziare una nuova vita: lei e Nina, superate finalmente tutte le incomprensioni che le avevano divise, decidono di trasferirsi a Londra. Mia trova una scuola d’arte che la entusiasma, la Brit, mentre Nina prova a frequentare un corso di giornalismo. Ma Londra non è solo divertimento e cambiamenti: le due amiche dovranno anche affrontare la difficile gravidanza di Nina. A sostenerle, come sempre, ci sarà l’incorporea figura di Patrick. Finché un giorno…

RECENSIONE: “L’OTTAVO CERCHIO” DI TIFFANY REISZ (SERIE PECCATO ORIGINALE #6 – ANNI BIANCHI #2)

L'OTTAVO CERCHIO REVIEW

TITOLO: L’OTTAVO CERCHIO

AUTORE: TIFFANY REISZ

SERIE: PECCATO ORIGINALE #6 – ANNI BIANCHI #2

EDITORE: HOPE EDIZIONI

GENERE: EROTIC ROMANCE

PROGETTO GRAFICO: ANGELICE

PUBBLICAZIONE: 25 SETTEMBRE 2020

AMAZON – GOODREADS

Trama
Bellissimo, brillante e dissoluto. Questo è Kingsley Edge.
Pagato profumatamente sia in denaro sia in altro tipo di benefici, passa di letto in letto, ma nulla riesce a contrastare la sua apatia autodistruttiva.
L’unico che potrebbe farlo, l’uomo che King ama senza limiti o rimpianti, l’uomo grazie al quale è rinato, è anche la sola persona che King non potrà mai avere: Søren.
Quando Kingsley progetta di aprire il più grande club BDSM del mondo – un parco giochi segreto per l’élite di New York – affiancato da Sam, la sua nuova assistente, giovane e determinata, dovrà vedersela con l’enigmatico reverendo Fuller, un nemico che potrebbe rovinare il suo sogno, e non solo.
Due missioni sacre, due uomini in lotta tra di loro, un solo vincitore.

Recensione

Finalmente ho tra le mani la versione italiana del sesto volume della serie Peccato Originale, il secondo degli Anni Bianchi, il romanzo dedicato a Kingsley Edge. Così veniamo a conoscenza delle vicende che hanno preceduto la creazione dell’Ottavo Cerchio, il regno sommerso che fa da culla a tutti coloro che vivono il sesso in maniera non convenzionale, dove piacere e dolore sono l’essenza stessa, due facce di una stessa entità, imprescindibili e indivisibili.


«Stanotte voglio rovinarti, così che ogni altra notte sembrerà uno spreco della tua vita. È quello che vuoi anche tu?»
Il ragazzo biondo spinse i fianchi contro quelli di Kingsley ed esalò una parola. «Rovinami.»


In questa nebbia di perversioni e godimento, Kingsley fluttua perfettamente a suo agio: provare piacere, infliggere dolore, vivere la sua ambiguità sessuale è ciò che gli riesce meglio. L’orgasmo, al pari dell’alcol di cui abusa sempre più spesso, è il rifugio in cui tenta di dimenticare il suo amore per l’unico uomo che non può più avere, che ama con tutto se stesso, a cui si è sottomesso per appartenergli. L’unico uomo a cui permetterebbe di ucciderlo: Søren. Ed è proprio lui a comparire nuovamente nella vita di Kingsley, dopo undici anni di lontananza, rimescolando ancora una volta le carte del destino, sbaragliando aspettative e speranze con la rivelazione della sua nuova ineluttabile condizione. Quando King sfiora per l’ennesima volta la morte, Søren è l’unica persona in grado di salvarlo, anche da se stesso, e da quel momento nel cuore di Kingsley si fa strada una nuova convinzione: la sua vita è necessaria poiché adesso ha uno scopo. Dovrà costruire il più grande club BDSM mai visto, un luogo in cui accogliere tutti coloro che sono costretti a nascondersi per il modo in cui vivono il sesso, un porto sicuro in cui essere se stessi, lontano da giudizi, ricatti e condanne. Un luogo in cui Søren possa essere se stesso, un luogo sicuro per lui, un luogo segreto.


«Ti voglio costruire un castello.» Søren aveva riso e Kingsley aveva riso, anche se non sapeva quale fosse la cosa divertente.
«Di castelli ne ho a sufficienza,  Kingsley. Quello di cui ho bisogno è una segreta.»


Il progetto di Kingsley incontrerà non pochi ostacoli; nello sviluppo degli eventi entreranno in scena più di una maîtresse, sottomessi, un predicatore estremista, oltre a un’attraente assistente dal sorriso abbagliante che nasconde dei segreti. Sullo sfondo rimane una Eleonor sedicenne, ancora acerba ma nella quale si può leggere senza incertezze ciò che diventerà un giorno.
Ancora una volta la Reisz gioca con l’erotismo e la trasgressione con grande abilità. Il modo in cui racconta i sentimenti, il sesso, il piacere, il dolore non riconosce confini né limiti, se non quelli tracciati dagli stessi partecipanti al gioco. Nei suoi romanzi l’amore non è mai un cliché, è fluido, sfaccettato, potente nella sua ambiguità, trascende il tempo, le vicende della vita, il genere degli amanti. L’amore è offerta e verità, spesso costringe al sacrificio, unisce e allontana. In nessun romance, inteso nel senso più ampio del genere, ho mai trovato un sentimento descritto con tale completezza, in tutta la cruda realtà. Un sentimento nudo e puro, a tratti terrificante, che rispecchia perfettamente l’essenza della natura umana, che Kingsley rappresenta in maniera perfetta. Bellissimo, dissoluto, senza freni né inibizioni, lui è ciò che è, non si nasconde, non finge, non ha paura di mostrare la sua fragilità anche quando sfiora l’autodistruzione. Sarcastici e pungenti i suoi dialoghi con Søren, ostinato il suo amore per lui, commovente il sentimento che lo lega a Sam, eccitante il suo rapporto con Blaise: aspetti diversi di uno stesso personaggio che convivono in un’alchimia geniale, senza mai contrapporsi né contraddirsi.
Unica nota stonata, a mio giudizio strettamente personale, la scelta narrativa dell’autrice di far nascere una nuova creatura dall’unione di due personaggi che stridono tra loro, tra i quali non riconosco alcuna affinità, che fa da corollario alla trama del romanzo.
Considerazioni a parte, la Reisz è l’unica autrice che continua a farmi leggere i suoi libri, pur conoscendo già la successione degli eventi futuri, insomma un po’ come leggere un libro quando sai già come andrà a finire. Eppure i suoi romanzi riesco a berli in un lungo avido sorso fino all’ultima pagina: non ho mai possibilità di gustarli piano, devo rapidamente consumarli.

VOTO:

farf45

SENSUALITÀ:

bocca5

VOTO KINGSLEY:

blu5

RECENSIONE A CURA DI:

Kat Woman2

EDITING A CURA DI:

Candy2

“SLAM DUNK” DI MARTINA PIRONE (NEVER LET ME DOWN SERIES #2)

SLAM DUNK CARD

TITOLO: SLAM DUNK

AUTORE: MARTINA PIRONE

SERIE: NEVER LET ME DOWN #2

EDITORE: SELF PUBLISHING

GENERE: SPORT ROMANCE

PUBBLICAZIONE: 28 SETTEMBRE 2020

AMAZON 

trama

Riccardo ha due certezze nella vita: il basket e gli amici.
Il suo equilibrio perfetto s’incrina la mattina in cui è costretto a firmare la lettera di dimissioni dall’azienda nella quale lavora da tre anni.
L’incertezza economica rimette in discussione tutto il suo universo, ribaltandone le priorità, e il sogno di arrivare in Serie A diventa sempre più lontano.
Dopo l’umiliante rottura con il suo ex, Giorgia è pronta a tornare alla sua vecchia vita e dal suo migliore amico, Riccardo. Non appena i due si rivedono, gli anni di distanza svaniscono, nulla del loro rapporto sembra essere cambiato.
Mentre da una parte la loro amicizia cresce e si trasforma in attrazione, dall’altra, però, Giorgia non può venire meno alle scelte che la porteranno di nuovo lontana da tutti i suoi affetti.
La sua partenza inaspettata e Juan Miguel, il nuovo coinquilino affascinante, metteranno a dura prova il loro legame e, questa volta, non si potrà tornare indietro.
Un viaggio di crescita e di rivalsa. D’amore, di unione fraterna e di speranza.

Three point shot (Never let me down series Vol. 1) di [Martina Pirone]

#1

THREE POINT SHOT: LEI E’ IL SUO TIRO DA 3 PUNTI

David Volpi ha 24 anni e un solo obiettivo: approdare in serie A e diventare un giocatore di basket professionista. Alida è un’esuberante italo-messicana dalle mille risorse con una passione smodata per la palla a spicchi.
Quando i due si incontrano, tra loro si crea subito sintonia.
Ma se per Alida, Dave è più di un amico, il ragazzo tarda a mettere a fuoco i propri sentimenti per quella nanetta tutto pepe.
Quando poi, finalmente, il loro rapporto giunge alla svolta decisiva, il destino rimescola le carte in tavola. E se le loro scelte per il futuro li mettessero su strade diverse? L’amore sarà più forte delle ambizioni di una vita intera?

COVER REVEAL: “LUX – OLTRE IL VARCO” DI ALEXANDRA ROSE & LIVIA CROWNE

LUX CARD

TITOLO: LUX – OLTRE IL VARCO

AUTORE: ALEXANDRA ROSE & LIVIA CROWNE

EDITORE: SELF PUBLISHING

GENERE: ROMANCE DISTOPICO – SCI-FI

DATA USCITA: 14 OTTOBRE 2020

trama

Parigi, 2026. Il mondo è cambiato. Il Lux23, un nuovo elemento chimico, ha arricchito la tavola periodica. Il governo francese sostiene che il Lux23 sia il moderno petrolio, con il vantaggio di essere sicuro e poco inquinante. Ma è davvero così? Urielle, specializzanda in oncologia in un ospedale parigino, non ci crede. Cinque anni prima la sua esistenza è stata stravolta e ha tutta l’intenzione di dimostrare la pericolosità del Lux.

Finché, in una giornata come tante, apre una porta. Il vuoto la sommerge e nulla sarà più come prima.

Mosca, 2336. In seguito alla Terza Guerra Mondiale per il possesso del Lux, il mondo è profondamente mutato in un nuovo assetto geo-politico. La Terra è spaccata da due dittature: la Nuova Unione Socialista e l’Unione Capitalista. Sergej è una biomacchina di morte della Nuova Unione Socialista. La sua vita ruota attorno al partito e al patrigno, Arkadij Bachvalov, governatore moscovita. Uno dei suoi scopi principali è quello di arrestare gli appartenenti a un’organizzazione terroristica che mira a utilizzare varchi spazio-temporali per tornare indietro nel tempo e impedire la scoperta del Lux. Inaspettatamente, i destini di Urielle e Sergej si scontrano e si intrecciano, in una fuga da se stessi e dalle paure più profonde che albergano nei loro animi.


D’istinto, con lo stomaco attorcigliato, Urielle sollevò le braccia cinte dalle manette e allungò le dita verso di lui, verso la faccia dell’uomo che aveva amato e perso. Negli occhi del soldato baluginò una palese incredulità. Quando l’indice tremante di Urielle gli sfiorò la pelle ruvida, lui le afferrò il polso con uno scatto felino. Serrò le labbra in una linea sottile e la scrutò a fondo saccheggiandole l’anima. La ragazza si sentì schiacciare dal peso di quello sguardo. «Cosa stai facendo?» le domandò in un sussurro. Non c’era nessuna emozione in quella voce piatta.

 

I SOGNALIBRI DELLA SETTIMANA: USCITE DAL 28 SETTEMBRE AL 04 OTTOBRE 2020

USCITE2704OTT20

Appuntamento fisso  per il nostro BLOG, con I SOGNALIBRI DELLA SETTIMANA, un recap delle uscite Top della settimana che ci accingiamo ad affrontare!!!

Per la Trama e il link di acquisto vi basterà semplicemente cliccare sulla cover!!

Buoni Acquisti e Buona Lettura!!!

28 SETTEMBRE 2020

29 SETTEMBRE 2020

30 SETTEMBRE 2020

01 OTTOBRE 2020

02 OTTOBRE 2020

03 OTTOBRE 2020

REVIEW PARTY: “UN BACIO PER CONQUISTARTI” DI ANNA B. DOE (SERIE BLAIRWOOD UNIVERSITY #1)

UN BACIO PER CONQUISTARTI REVIEW

TITOLO: UN BACIO PER CONQUISTARTI

AUTORE: ANNA B. DOE

SERIE: BLAIRWOOD UNIVERSITY #1

EDITORE: HEARTBEAT EDIZIONI – PubMe

GENERE: NEW ADULT – SPORT ROMANCE

PUBBLICAZIONE: 28 SETTEMBRE 2020

AMAZON

Trama

Il passato li ha divisi.

Dopo che un terribile incidente le ha tolto tutto ciò che aveva, l’iscrizione di Callie Stewart all’università di Blairwood rappresenta l’occasione giusta per ricominciare.
Hayden Watson sta vivendo la sua vita appieno. Il miglior ricevitore dei Blairwood Ravens è pronto per le selezioni della NFL e niente potrà ostacolarlo.

Il presente li riunisce.

Le loro strade non si sarebbero dovute incrociare, ma quando si ritrovano, i vecchi demoni del passato tornano a farsi sentire, insieme al risentimento. Hayden pensa di sapere tutto sulla vita di Callie prima del suo arrivo alla Blairwood. Non è disposto a dimenticare, tantomeno vuole perdonarla per quello che ha fatto tre anni fa.

Una cosa è certa… Ci vorrà più di un bacio per superare il loro doloroso passato.

Recensione

Un ottimo biglietto da visita per la nuovissima casa editrice Heartbeat Edizioni, che decide di aprire le danze con un meraviglioso sport romance – new adult.

Seppur la storia non brilli di originalità, difficile farlo oramai, riesce comunque nel suo scopo, quello di regalarci forti emozioni grazie a due ragazzi a cui la vita non ha risparmiato sofferenze.

Callie e Hayden, una storia la loro che mette spesso in conflitto testa e cuore, due giovani molto diversi da quelli che entrambi erano tre anni prima.

Sì, perché loro condividono un passato, descrittoci grazie a brevi ma significativi flashback, che ce li presenta molto diversi rispetto ai ragazzi che sono nel presente.

Callie non è più la ragazza bella, ricca, viziata e superficiale che è stata un tempo. Non è più quella stessa ragazza che ha distrutto la vita di Hayden.

Callie è oggi una ragazza con un enorme dolore, con un’esperienza traumatica difficile da dimenticare e che rivive ogni notte attraverso i suoi incubi. È ferita, fragile, e sebbene abbia sul viso una cicatrice che le ricorda costantemente quello che le è successo, sono le ferite della sua anima quelle che fanno più male.

Anche il nostro affascinante giocare di football oggi ha ben poco di quel ragazzino alto, magro e goffo che era un tempo. Adesso è uno dei giocatori di punta della squadra del college, ha molti amici e le ragazze non gli mancano, un vero dongiovanni.

Ritrovarsi però, improvvisamente, faccia a faccia con la persona che gli ha distrutto la vita, la stessa persona che si augurava di non rivedere mai più, lo turba profondamente, risvegliando non solo la rabbia covata per tutti questi anni ma, suo malgrado, anche quei sentimenti che forse non sono mai scomparsi.

Dovranno scoprire, a suon di litigi, incomprensioni e scontri che sfociano in un’ardente passione, quello che oggi sono diventati.

Possono, oggi così diversi, sperare di trovare insieme quella felicità che a entrambi manca?

Sarà in grado Hayden di perdonare e dimenticare il passato? Ma sarà soprattutto in grado di abbattere le barriere che Callie ha costruito intorno al suo cuore, cercando allo stesso tempo di lenire quella sofferenza che le scava dentro e che è convinta di meritare?

È una bellissima storia d’amore, la loro, che non ci risparmia nulla. Tantissime emozioni, alcune belle, altre meno. La rabbia, la sofferenza, la perdita, il dolore. Tutte sconfitte da un amore che vi terrà incollate alle pagine.

Ad accompagnarli nel loro cammino troverete inoltre dei fantastici personaggi secondari senza i quali non sarebbe stato lo stesso. Amici e amiche di entrambi che gettano spunti per i volumi successivi e che non vedo l’ora di leggere.

Unica pecca è che, in pochissimi momenti, alcune frasi di Hayden mi sono apparse forzate per il suo personaggio, ma è veramente un piccolissimo dettaglio, puramente soggettivo, quasi ininfluente.

Quindi sì, dreamers, se siete amanti del genere non posso non consigliarvi questa storia.

Un grosso in bocca al lupo alla Heartbeat Edizioni, aspettiamo presto altre storie di questo calibro.

Buona lettura.

VOTO:

farf45

SENSUALITÀ:

4

VOTO HAYDEN:

blu45

VOTO CALLIE:

rosa45

RECENSIONE A CURA DI:

Miky2

EDITING A CURA DI:

Candy2

 

REVIEW TOUR: “UN AMORE DA PRINCIPIANTI” DI SARINA BOWEN (SERIE BROOKLYN BRUISERS #1)

UN AMORE DA PRINCIPIANTI REVIEW

AUTORE: SARINA BOWEN

SERIE: BROOKLYN BRUISERS #1

EDITORE: ALWAYS PUBLISHING

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE – SPORT ROMANCE

PUBBLICAZIONE: 24 SETTEMBRE 2020

AMAZON – GOODREADS

Trama

Al liceo erano la coppia di fidanzatini perfetti… fino a che lei non lo ha piantato in asso.

Leo Trevi, giocatore di hockey sul ghiaccio agli esordi, ha trascorso gli ultimi sei anni a rincorrere due soli obiettivi: superare il ricordo della ragazza che gli ha spezzato il cuore e sfondare nell’hockey professionistico. Tutto il suo duro lavoro finalmente è culminato in un’opportunità da sogno, un ruolo nei Brookyln Bruisers – la nuovissima e acclamata squadra di Hockey di Brookyln.
Il primo giorno in squadra con i Bruisers, però Leo riceve una bella batosta su tutti i fronti: prima c’è l’incontro col suo nuovo coach, che sembra ribollire di rancore nei suoi confronti e, non da ultimo, lo scontro con l’affascinante ma gelida pubblicista dei Bruisers… niente di meno che la sua ex: Georgia Worthington.
Dire addio a Leo è stata una delle prove più difficili che Georgia abbia mai dovuto affrontare, e salutare il ritorno di lui, così di punto in bianco, nella sua vita non è poi tanto più semplice.
Georgia è comunque determinata a gestire questa spinosa situazione su un piano strettamente professionale, anche perché ha una promozione da assicurarsi nel team dei Bruisers.
Ma quando un microfono lasciato acceso per sbaglio cattura una dichiarazione d’amore di Leo solo per lei, dopo tutti quegli anni, allora la situazione scivolerà di nuovo sul personale e molto, molto in fretta: perché la dolcezza di Leo potrà non essere cambiata, ma lui sì. E adesso è determinato a riavere Georgia accanto a sé.

La dolcezza delle seconde possibilità, la tenerezza dei primi amori.

Recensione

Fuori dal ghiaccio, si finiva col cuore spezzato. Sul ghiaccio, se perdevi una partita, era uno schifo. Se la vincevi, era grandioso. E c’era sempre un’altra partita da qualche parte, anche se non era nel campionato che speravi.


Innamorarsi al liceo è qualcosa che resta indelebile nei cuori di chiunque, se poi questo amore è qualcosa di primordiale e autentico, il custode di tutte le prime volte, riuscite a immaginare quanto questo legame possa essere indissolubile. Ecco, a queste mie parole aggiungete un distacco doloroso e mai del tutto chiarito, una di quelle situazioni che generano rabbia e tristezza allo stesso tempo, cucite tutto questo addosso a due ragazzi appena diciottenni e sono certa che a distanza di sei anni, quando per la prima volta si riguarderanno negli occhi, il vostro sorriso nel vedere riflesso ancora quel barlume di sentimento, sarà l’eco spiccicato del mio.

Sarina Bowen torna per le amanti degli sport romance come me, grazie alla Always Publishing, buttandoci tra il ghiaccio e i muscolosi giocatori di hockey, ma più di tutto ci apre la visuale sulla loro vita, e vi stupirete di vedere quanto sono umani questi ragazzi, quanto possono essere leali tra di loro e, senza dubbio alcuno, invidierete quelle donne che loro amano con una dolcezza che rifuggono sul campo ma che sanno dimostrare in modo perfetto al cospetto di quell’anima che li completa.

Leo Trevi sa benissimo che questo è il suo momento, quello che ha aspettato da sempre, quello per cui ha lavorato da tutta la vita, se solo potesse condividerlo con quella ragazza che non è più accanto a lui, tutto sarebbe assolutamente perfetto. Arrivare a Brooklyn è qualcosa di spaventoso e allo stesso tempo esaltante, ma non ha idea di cosa lo aspetti. Tra un coach che sembra davvero non volergli concedere nemmeno mezza occasione per dimostrare il suo talento, e l’incontro con “l’amore della sua vita”, eccolo che si troverà a fronteggiare un passato dal quale non ha nessuna intenzione di farsi sconfiggere.


Georgia aveva il sapore degli anni più felici della sua vita.


Georgia Worthington è la PR stacanovista dei Brooklyn Bruisers, da lei dipendono quasi tutte le parole che escono dalla bocca dei giocatori di questa società. Lei decide chi e quando deve parlare, lei detta le regole per interviste e comunicati stampa, se qualche scandalo è alla porta tocca a lei insabbiarlo. Ma come si comporterà quando l’oggetto dei giornalisti diventerà proprio la sua vita?? Rivedere Leo dopo sei anni è qualcosa che la destabilizza e la ributta con prepotenza in quel passato in cui insieme sapevano essere felici, prima che tutto andasse a rotoli. Non vuole rivivere quel periodo ma lo sguardo del ragazzo che ha tanto amato non è cambiato anzi, riesce ancora a scavarle dentro e Georgia sa bene che negarsi a Leo è qualcosa che non è mai stata brava a fare.


«Non c’è giocatore migliore che vorrei nella mia squadra» tirò su col naso. «Sei il capitano a vita.»


Una storia questa di una dolcezza infinita, tra un passato che si ciba di gioia e dolore, tra il bisogno di capire il perché di un allontanamento tanto repentino, Georgia e Leo si ritroveranno a combattere fianco a fianco per proteggere un sentimento che non ha mai smesso di esistere. Cercare di stare lontani è praticamente impossibile, vivono entrambi per la felicità dell’altro, e complice un’amica che giocherà con loro a fare il cupido della situazione, ecco che restare separati sarà impossibile.

Dormire alla distanza di un muro, restare in silenzio per ascoltare i movimenti dell’altro può diventare estenuante se l’unico desiderio che hai è di poter attraversare quella porta. Basterà un invito, un “ti prego” sussurrato da quelle labbra che rappresentano la casa perfetta in cui tornare, per far in modo che Leo e Giorgia riprendano in mano quel cuore che si erano affidati reciprocamente, per farli battere in sincrono per l’eternità.


Avrebbe fatto qualsiasi cosa per tenerla al sicuro e renderla felice. Se poteva essere fatto, l’avrebbe fatto.


La Bowen ci confeziona una storia di quelle semplici da amare, con tanti momenti di tenerezza, non nego che avrei voluto che quel passato venisse fuori in maniera più impetuosa, perché è da lì che è scaturito tutto. Mi è piaciuto tantissimo Leo, anche se in alcuni tratti lo avrei voluto meno dolce, ma la bellezza dei libri è che riusciamo a innamorarci anche di quei personaggi che dimostrano troppo per paura di perdere tutto.

Quindi, care Dreamers, lasciatevi coccolare dalla storia di Leo e Georgia, da questo romanzo che vi riporterà sul ghiaccio con l’intento di renderlo bollente. Io vi aspetto qui con i pattini ai piedi in attesa che il Capitano faccia il suo ingresso in campooooo!!!!


Cazzo, ho passato sei anni a cercare di dimenticarti e non è servito. Il nostro tempo è adesso.


VOTO:

farf45

SENSUALITÀ:

bocca35

VOTO LEO:

corona4,5

VOTO GEORGIA:

rosa4

RECENSIONE A CURA DI:

Rebirth2

EDITING A CURA DI:

Candy2

COVER REVEAL: “SERIE FALCO – EDIZIONE SPECIALE” DI ANISA GJIKDHIMA

SERIE FALCO CARD

TITOLO: SERIE FALCO – EDIZIONE SPECIALE

AUTORE: ANISA GJIKDHIMA

EDITORE: SELF PUBLISHING

GENERE: DARK ROMANCE

DATA USCITA: 03 OTTOBRE 2020

trama

 

Preparatevi a compiere un intenso viaggio a Cuba. La famiglia Falco con i suoi protagonisti vi apre le porte di un mondo fatto di potere, amore, odio e passione.
Non lasciatevi ingannare dalle apparenze… nulla è come sembra.
All’interno dell’edizione speciale sono presenti tutti e quattro i volumi singoli della serie falco.

#1 DARK MAN

Carlos Gardosa è l’uomo più temuto e rispettato a Cuba. Un passato fatto di sofferenze e crudeltà l’hanno reso l’uomo che tutti chiamano “El Diablo” e poche persone conoscono la sua vera personalità.
Valentine Harper è una donna che non ha più nulla da perdere. Distrutta dal dolore e dai ricordi di una vita che non le appartiene più, ha passato gli ultimi tre anni a progettare la sua vendetta.
Carlos e Valentine sono due anime complesse che si annientano lentamente fino all’ultimo respiro.

#2 CRUEL MAN

Porto Rico.
Damian Montero è stato temprato da un passato difficile che l’ha reso immune ai sentimenti e ai legami duraturi.
Niente e nessuno è in grado di scalfirlo… finché Blanca, una mattina, irrompe nel suo rifugio sicuro.
Un passato che li accomuna, segreti a lungo celati, che li hanno privati per sempre della loro libertà
“Ho trascorso la mia vita con la paura, ho evitato le persone come lui perché sapevo che ne sarei rimasta devastata.
L’oscurità è l’unica cosa che conosce, e sto tentando di salvarlo.
Ma a quale prezzo?

#3 BRAVE WOMAN

Kasandra Reyes non ha mai avuto una vita facile. Cresciuta nella paura e vittima della crudeltà umana ha deciso di tenere fuori il mondo dalla sua esistenza. Solo alla sua famiglia è concesso di avvicinarsi, sapere e conoscere i suoi tremendi segreti, ma Adrian Herrera, barista e recente pilota di Villa Falco, ha deciso di corteggiarla e non è disposto a lasciarla andare finché lei non cederà alle sue avance. Kasandra sarà così coraggiosa da soccombere ai sentimenti di quest’uomo, disposto a tutto per lei, o la paura di essere distrutta la farà chiudere ancor di più in se stessa? Adrian non sarà l’unico a volerla e lei dovrà fare l’ultima mossa per decidere il suo destino e quello della sua famiglia.

#4 REBORN MAN

Il potere può distruggere o rendere invincibili, dipende tutto da quanto siamo disposti a
sacrificare.

Dicono che il fine giustifica i mezzi, ma il prezzo da pagare è alto, e alla fine nessuno riesce a ottenere ciò che desidera, perché l’istinto di sopravvivenza vince sempre.
Potevo scegliere di essere uno spettatore, invece ho reagito prendendo in mano ciò che mi spettava di diritto, andando contro ai principi morali e al rispetto delle persone che amo.
Ho scelto chi voglio essere.
Ho sacrificato la mia vita.
Ho sacrificato la mia famiglia.
Ho sacrificato tutto per salvare l’unica donna che mi ha amato per quello che sono.
Lei aveva trasformato il mio inferno in primavera, mostrandomi come ci si sente a essere amati. Ma io non ho mai meritato il suo amore, e le avevo promesso che un giorno mi avrebbe odiato. Diceva che sarebbe stato impossibile… Si sbagliava.
Per lei ho rinunciato a me stesso, ho rinunciato a noi. Ho dovuto.
Non ho mai potuto controllare la mia vita, non ho avuto voce in capitolo su come tutto ha avuto inizio. Ma sono stato io a decidere come scrivere la parola “fine”.