COVER REVEAL: “RICOCHET” DI L. K. REID (SERIE IL TORMENTO E L’ESTASI DI OPHELIA ASTER #1)

RICOCHET CARD

TITOLO: RICOCHET

AUTORE: L.K. REID

SERIE: IL TORMENTO E L’ESTASI DI OPHELIA ASTER #1

*NON AUTOCONCLUSIVO*

EDITORE: VIRGIBOOKS

GENERE: DARK ROMANCE

PUBBLICAZIONE: 22 GENNAIO 2022

AMAZONGOODREADS

TRAMA

Ora faranno meglio ad avere tutti paura di me.

Assassina.
Psicopatica.
Fuori di testa.

Questo mi è stato detto. Questo ed anche di peggio.
Qualcuno una volta mi disse che un brutto capitolo non significa la fine della storia.
La mia era solo agli inizi.
Dipingere me come la cattiva della favola e distruggere tutto ciò a cui tenevo è stato un gioco da ragazzi per i fratelli Nightingale.
È stato facile per Kieran.
Ma le regole del gioco sono cambiate, e adesso la vostra Ophelia è tornata, e ve la farà pagare cara e amara.
Io sono Ophelia Aster, la figlia di Nikolai Aster, a capo di una delle organizzazioni criminali russe più cruente di tutti gli Stati Uniti.
Mi hanno addestrata per diventare un mostro, mi hanno prima spezzata e poi buttata via.
I Nightingale mi hanno imputato un crimine che io non ho mai commesso, Kieran mi ha voltato le spalle.
Mi hanno catturata e mi hanno gettata nell’oscurità.
Ed oscurità è ciò che sono diventata.

Ricochet è il primo libro della trilogia “Il tormento e l’estasi di Ophelia Aster”, dell’autrice L.K. Reid. Non è uno standalone, ed i libri vanno letti nel seguente ordine: Ricochet, Equilibrium, Oblivion. Presto tutti disponibili per Virgibooks.

ATTENZIONE: Si tratta di un dark romance che contiene scene di sesso, violenza e abusi. La storia affronta tematiche che potrebbero disturbare alcuni lettori.

INEDITI IN ITALIA

 

 

 

COVER REVEAL: “MALYSHKA” DI ELVERETH AHN

MALYSKA CARD

TITOLO:MALYSHKA

AUTORE: ELVERETH AHN

EDITORE: SELF PUBLISHING

GENERE: MAFIA ROMANTIC SUSPENSE – AGE GAP

PUBBLICAZIONE: 02 NOVEMBRE 2021

AMAZON

TRAMA
Un giorno mi ringrazierai.
Queste sono le parole che Natalya Jurevna Zakharova, figlia di un noto politico candidato alle presidenziali, si sente rivolgere dallo sconosciuto che la rapisce, nel giorno del suo diciottesimo compleanno.
Sguardo indecifrabile e pelle macchiata d’inchiostro, il suo rapitore la confonde.
Per quello che le dice. Per come la guarda. Per gli improvvisi sbalzi d’umore.
Persino per il modo in cui si sente attratta dalle sue tenebre.
Natalya non ha mai provato niente del genere, ma sa di non potersi fidare. La vita le ha insegnato che alle persone piace manipolare, fingere, solo per ferire con maggiore intensità.
E sa che ogni persona custodisce dei segreti, lei compresa. Segreti che, anche soltanto evocati, hanno il potere di distruggere chiunque le si avvicini. Tuttavia, mai si sarebbe aspettata che la sua intera esistenza si basasse sulla menzogna.
Sulla vendetta.
Tutto il suo mondo si rivela finto. Anche l’uomo che sta imparando a comprendere non è chi credeva: sarà proprio lui a svelarle verità nascoste e dolorose. Verità impensabili.
E sarà lui a restarle accanto e a proteggerla dalla minaccia che incombe su di lei.
Una minaccia nata dal sangue, che sarà possibile contrastare solo grazie al sentimento più potente che esista. Più inarrestabile di un antico rancore e dell’odio.
Perché niente è più forte dell’amore vero. Speciale, raro e prezioso.
Come un quadrifoglio.

“FALLING DOWN – L’EDUCATORE ” DI ANNA CHILLON

FALLING DOWN CARD

TITOLO: FALLING DOWN – L’EDUCATORE

AUTORE: ANNA CHILLON

EDITORE: SELF PUBLISHING

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE – SFUMATURE DARK

PUBBLICAZIONE: 30 OTTOBRE 2021

AMAZON

TRAMA

A volte ti sembra di cadere,
invece stai solo imparando a volare.

***

Un ultimo atto di coraggio, una piccola spinta, e sarei precipitata dal venticinquesimo piano di un grattacielo di Chicago, mettendo fine a tutti i miei problemi. Sarebbe andata così, se lassù non avessi incontrato lui.
Evans, l’uomo più cinico in cui potessi incappare, pensò di fare di me il suo esperimento.
Colpevole, senza speranze… Chi ero io per rifiutare?
Seguirlo fu facile, il difficile venne dopo.
Ciò che pretese mi sconvolse: lui non era chi sembrava. Fin dall’inizio mi scontrai con la sua volontà d’acciaio e i suoi modi anticonvenzionali.
Ma resistetti.
Sarebbe davvero riuscito a dare un nuovo senso alla mia vita?
Oppure, alla fine, gli avrei chiesto di ricondurmi in cima a quel grattacielo?
Tre mesi di pianti, risa, segreti da svelare, frantumi da seppellire, insieme ai batticuore più folli che avessi mai provato.
Poi avrei avuto il mio verdetto.

Attenzione: presenza di scene violente, se ne consiglia la lettura a un pubblico adulto.

COVER REVEAL: “THE ROYAL TREATMENT” DI MELANIE SUMMERS (SERIE THE CROWN JEWELS #1)

The royal treatment CARD

TITOLO: THE ROYAL TREATMENT

AUTORE: MELANIE SUMMERS

SERIE: THE CROWN JEWELS #1

EDITORE: DARCY EDIZIONI

GENERE: CHICK LIT – ROYAL ROMANCE – HATE TO LOVE – COMMEDIA ROMANTICA

PUBBLICAZIONE: 30 OTTOBRE 2021

AMAZONGOODREADS

TRAMA

Il principe Arthur, affascinante erede al trono di Avonia, è sempre riuscito a tirarsi fuori dai guai grazie al suo sex appeal, ma tutti i suoi sorrisi carismatici e gli sguardi magnetici a poco servono se in gioco c’è il futuro della Corona.

Cosa fare per impedire che la famiglia reale venga spogliata del suo titolo? Una soluzione c’è, dare le chiavi del castello in mano a Tessa Sharpe, la donna che più di tutti nel regno vuol vedere la monarchia cadere, in special modo il principe Arthur, che lei ritiene una sanguisuga pigra e arrogante.

Nonostante il suo astio, Tessa si ritrova a vivere per due mesi a palazzo reale durante i quali il desiderio ci metterà lo zampino.

Possono due acerrimi nemici trovare il loro lieto fine l’uno nelle braccia dell’altro? Oppure si condurranno alla rovina per salvare se stessi?

INEDITI IN ITALIA

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “DIAMANTI NELLA POLVERE” DI CHARMAIN PAULS (SERIE UN DIAMANTE È PER SEMPRE #1)

DIAMANTI NELLA POLVERE card

TITOLO: DIAMANTI NELLA POLVERE

AUTORE: CHARMAIN PAULS

SERIE: UN DIAMANTE È PER SEMPRE #1

EDITORE: GREY EAGLE PUBLICATIONS

GENERE: DARK ROMANCE

PUBBLICAZIONE: 21 OTTOBRE 2021

AMAZON

TRAMA

Quelli come me vedono le cose.

Fanno delle cose, cose che li rendono insensibili.

È il prezzo da pagare per avere potere e denaro, per fare la bella vita e gestire la mafia francese. Poi è arrivata lei: un bel fiore selvatico che si fa strada attraverso le crepe di un lurido marciapiede – fragile ma resiliente, una boccata d’aria fresca. Avrebbe dovuto essere solo un altro lavoro, una persona senza nome che dovevo strappare alla propria vita e consegnare a mio fratello, nient’altro che una pedina nel nostro traffico di diamanti.

In psicologia, c’è una definizione per quelli come me.

Siamo privi d’empatia e senso di colpa.

Facciamo delle cose per ottenere ciò che vogliamo, cose che fanno avvizzire i fiori.

RECENSIONE

Ho scelto questo libro attratta dal titolo Diamanti nella polvere, che di certo non fa presagire quello che contiene all’interno: una storia di crudeltà e passione, una storia in cui due occhi blu fanno scoccare una scintilla vitale in un cuore nero morto da tempo.

Gli occhi blu sono quelli di Zoe Hart, ventunenne dal passato difficile, che arranca per sopravvivere nella quotidianità lavorando come sarta; il suo sogno? Diventare una stilista e visitare Venezia. Ma Zoe ha anche un altro sogno che culla fin da bambina quando si nascondeva in un angolo per sfuggire al padre violento: sogna un principe azzurro che venga a portarla via. Per questo Zoe lotta e resiste e si mantiene pura, per questo suo fratello Damian la tiene lontana dalla sua vita criminale.


Continua il suo assalto e mi spinge ancora più in alto. È meglio di quanto immaginassi, ma anche peggio. Meglio perché il piacere è unico, una sensazione potente diversa da qualsiasi altra. Peggio, perché la mia resa sa di sconfitta.


Finché arriva lui, Maxime Belshaw, il principe che di azzurro ha solo gli occhi e anche quelli sono più grigi che azzurri.

Maxime che non ha più un’anima, persa tra le vie della mafia francese, che non ha più un cuore, morto insieme alle sue tante vittime, che nasconde un mostro spietato e crudele.


L’ho desiderata sin dal primo momento, da quando ho premuto il suo corpo contro il mio e le ho messo una mano sulla bocca. Mi è piaciuto il senso di esaltazione che ho provato, sapendo che era in mio potere.


Eppure quando i due si toccano scocca una scintilla impossibile da ignorare, perché fa ripartire il cuore nero di Maxime, un uomo potente che può tutto, anche manipolare Zoe per piegarla alla propria volontà.

Peccato che Zoe sia più forte di come la pelle di porcellana mostra, più intelligente dell’umile impiego che svolge e soprattutto più coraggiosa, talmente coraggiosa e talmente audace da tentare di tener testa a Maxime.


Tra tutti i peccati che ho commesso, Zoe è quello più grande, la pietra che mi trascina a fondo e mi fa affogare. Ha acconsentito, certo, ma io non le ho dato altra scelta.


Maxime, che non sa spiegare e non vuole ammettere cosa lo spinge verso Zoe, Maxime che la vuole, la reclama e va contro a tutto per lei.

Una storia che coinvolge, che ti trascina e ti sorprende per i suoi lati dark (e già, è un dark romance!) che arrivano quando meno te li aspetti a mostrare gli aspetti oscuri dei protagonisti.


Zoe è la mia margherita personale, sistemata in un vaso in mezzo al tavolo. Non l’ho rubata dal giardino di qualcun altro. Stava crescendo selvaggia in una crepa del marciapiede, ed era lì per essere colta.


Un romanzo in cui amore e dolore si fondono arrivando a essere due lati della stessa medaglia, una storia che spinge a sperare per poi lasciare sgomenti per la brutalità che nasconde.

E poi ci sono i dubbi e i tormenti di una ragazzina che impara ad essere donna, ma anche quelli di un mostro che scopre di poter ancora essere un uomo.


Nel frattempo, non smette mai di baciarmi. Le nostre reciproche forze vitali si sono unite e l’aria che respiriamo è la stessa.


Unica pecca il cliffhanger finale, che poi non è inaspettato e nemmeno così negativo perché sembra dire che c’è ancora molto da raccontare e quindi c’è ancora speranza per questa improbabile storia d’amore.

VOTO:

farf4

SENSUALITÀ:

bocca4

VIOLENZA:

colt3

VOTO PER MAXIME:

blu4

VOTO PER ZOE:

rosa4

QUEEN

CANDY

“NON SONO UNA SIGNORA” DI ANNA PREMOLI

NON SONO UNA SIGNORA CARD

TITOLO: NON SONO UNA SIGNORA

 AUTORE: ANNA PREMOLI

EDITORE: NEWTON COMPTON EDITORI

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE

PUBBLICAZIONE: 28 OTTOBRE 2021

AMAZON

TRAMA

Audrey Thomas è una trentenne newyorkese molto spiritosa e senza peli sulla lingua. È autrice di romanzi erotici e nella vita privata non è troppo incline ad abbandonarsi al romanticismo. Al grande amore preferisce il “divertiamoci qui e ora e poi domani ognuno a casa propria”. Ma la sua esistenza sta per essere sconvolta da una serie di novità: sua madre, con cui ha sempre pensato di condividere un certo femminismo intransigente, le annuncia che ha finalmente deciso di compiere il grande passo: si sposa. Come se questo non bastasse, nella sua vita piomba Matt, l’uomo in assoluto più “sbagliato” che potesse incontrare, sia per il ruolo molto particolare che riveste, sia per i valori in cui crede… All’improvviso Audrey si trova a mettere in discussone posizioni che riteneva definitive e a essere tormentata da domande la cui risposta non è più così certa. Una fra tutte la perseguita: in che cosa consiste la vera trasgressione?
E se l’uomo meno adatto a lei fra tutti fosse proprio… quello giusto?

RECENSIONE: “PESTILENZA” DI LAURA THALASSA (SERIE I CAVALIERI DELL’APOCALISSE #1)

PESTILENZA rw

TITOLO: PESTILENZA

AUTORE: LAURA THALASSA

SERIE: I CAVALIERI DELL’APOCALISSE #1

EDITORE: HOPE EDIZIONI

*AUTOCONCLUSIVO*

PROGETTO GRAFICO: ANGELICE

GENERE: PARANORMAL ROMANCE – URBAN FANTASY

PUBBLICAZIONE: 08 OTTOBRE 2021

AMAZONGOODREADS

TRAMA

Sono arrivati sulla Terra ‒ Pestilenza, Guerra, Carestia e Morte ‒ quattro Cavalieri in sella ai loro temibili destrieri, diretti ognuno verso un angolo del mondo. Quattro Cavalieri con il potere di distruggere l’umanità, giunti sin qui per sterminarci tutti.
Quando Pestilenza arriva nella cittadina di Whistler, in Canada, Sara Burns sa per certo che tutte le persone che lei conosce e ama sono destinate a morire, a meno che il Cavaliere dalle fattezze angeliche non venga fermato. Ed è proprio questo che Sara ha in mente di fare quando, con un colpo di fucile, lo disarciona dal suo cavallo.
Peccato che nessuno l’abbia avvisata che la bestia immonda non può morire.
Si ritrova quindi prigioniera di un Cavaliere immortale e molto, molto arrabbiato, il cui unico scopo è farla soffrire. Più il tempo passa, però, e più Sara è incerta sui sentimenti che il messaggero dell’Apocalisse nutre per lei e… viceversa.
Sara può ancora salvare il mondo, ma per farlo dovrà essere disposta a sacrificare il suo cuore.

RECENSIONE

Mie care autrici preferite dovrete stringervi un po’, nella parte del mio cuore a voi dedicato, per fare spazio a una scrittrice appena scoperta, la quale mi ha completamente incantata con il primo capitolo della Serie “I Cavalieri dell’Apocalisse”, tanto da aggiudicarsi di diritto tale titolo: Laura Thalassa, la mia nuova autrice prediletta.

Indubbiamente questa mia attestazione nei suoi confronti è scaturita da un plot originale, per una serie di motivi che vi descrivo più avanti, e dall’insidia implicita in esso contenuta se la trama non fosse stata accompagnata da uno stile narrativo scevro di ogni sovrastruttura demagogica, nella quale sarebbe stato facile incorrere proprio per la particolarità dell’argomento trattato.

L’autrice mi ha condotto in un mondo moderno post-apocalittico, con un’ambientazione dalle forti tinte distopiche, in cui il genere umano si è guadagnato la sua estinzione per tutte le nefandezze perpetrate ai danni del pianeta Terra, e per le anime corrotte, e le menti votate all’egoismo e alla distruzione dei suoi abitanti umani.


E vidi, quando l’Agnello sciolse il primo dei sette sigilli, e udii il primo dei quattro esseri viventi che diceva come con voce di tuono: «Vieni.» E vidi: ecco, un cavallo bianco. Colui che lo cavalcava aveva un arco; gli fu data una corona ed egli uscì vittorioso per vincere ancora.

Apocalisse 6,1 (Bibbia Cei 2008)


Per mano di Dio è sceso in terra il primo dei quattro Cavalieri dell’Apocalisse, Pestilenza il Conquistatore, con il compito di diffondere la Febbre messianica che non dà scampo all’umanità; gli basta attraversare città, province, interi stati, perché trasmetta il morbo della peste rivendicando la Terra e annientando il genere umano.

Durante la sua missione di morte, passando per una piccola città canadese, si imbatte in Sara, colei scelta dalla sorte per fermare il cammino di Pestilenza e del suo destriero bianco, peccato che il Cavaliere non possa essere ucciso, e perciò la protagonista femminile si tramuta da vendicatrice a prigioniera, spettatrice impotente degli aspetti più terribili della morte, e con una domanda in testa, la cui risposta non le è dato sapere: perché mi ha risparmiata?

Sono due nemici, lei tenta di salvare il mondo, lui di portare a compimento la giustizia divina.

La loro convivenza forzata, però, rende sempre più labile il confine delineato dai loro ruoli contrapposti, contaminandosi a vicenda con delle dinamiche a volte crude e violente, altre cariche di un’intensità emotiva così profonda da lasciarmi con il cuore gonfio di aspettativa.

In pochissime circostanze mi è capitato di non avere proprio idea di cosa aspettarmi dall’epilogo di un romanzo, e questo è uno di quei rari casi in cui le ipotesi che ho formulato nella mia testa sono state puntualmente smentite nel progredire della lettura, perché questa storia prescinde la caratterizzazione dei suoi personaggi principali, e anche dalla messa in atto del giudizio divino; Laura Thalassa ci racconta l’eterna lotta tra bene e male, tra odio e amore…

Chi vincerà?

Naturalmente lo scoprirete solo arrivando alla fine del libro! 😉

All’inizio della mia recensione vi ho scritto che per me questa lettura si è rivelata molto speciale per diverse ragioni, e una sicuramente è quella appena descritta, e cioè l’incertezza del finale, poiché, è mai possibile conciliare obiettivi e sentimenti così diametralmente opposti?

Altro punto di forza del romanzo è rappresentato dai duelli verbali dei due protagonisti, ricchi di umorismo che spesso sfociano in sarcasmo, soprattutto a opera di Sara, anche se ben presto Pestilenza saprà tenerle testa, e il risultato è divinamente coinvolgente.

Inoltre ciò che mi ha sedotto maggiormente è la figura del protagonista maschile, l’antieroe per eccellenza con il quale, dimenticandomi per un attimo (ma anche no!) della sua bellezza accecante e ultraterrena, è davvero non scontato solidarizzare.

In definitiva è venuto sulla Terra per sterminarci tutti, ma di contro, come non condividere l’ira divina per la decadenza dell’animo umano?

Infine non posso esimermi dall’accennare al leitmotiv che forse ha ispirato l’autrice, e mi vede pienamente d’accordo con il suo concetto di religione.


«Cristianesimo, islam, ebraismo, buddismo… sono tutti giusti e tutti sbagliati» spiega. «I dettagli non contano. La cosa importante è il messaggio.» 

[…] 

«È la moralità, non la fede,» continua Pestilenza «ciò che interessa a Dio.»


La rettitudine morale che trascende il dogma: un concetto utopico che avrebbe risparmiato all’umanità – in tutti i suoi secoli di storia – tante sofferenze e atrocità perpetrate in nome della fede religiosa.

Spero che queste mie parole vi abbiano dato l’input giusto per decidere di leggere “Pestilenza”, in quanto per me è stata una lettura che va al di là del massimo del voto, le canoniche cinque stelle.

Questo, è il mio libro da sogno.

VOTO:

librodasogno-indimenticabile

SENSUALITÀ:

bocca3

VIOLENZA:

colt3

VOTO PER PESTILENZA:

blu5

VOTO PER SARA:

rosa5

SIENNA

CANDY

“THE LOVE POST” DI L.J. SHEN

THE LOVE POST CARD

TITOLO: THE LOVE POST

AUTORE: L.J. SHEN

EDITORE: ALWAYS PUBLISHING

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE

PUBBLICAZIONE: 28 OTTOBRE 2021

AMAZON  –  GOODREADS

TRAMA

Judith “Jude” Humphry ha appena ottenuto un lavoro che potrebbe realizzare i suoi sogni alla LBC, l’emittente televisiva più seguita d’America, quando viene investita da una notizia scoop: il nuovo direttore nonché figlio del proprietario dell’intero colosso dei media è Célian Laurent. 

Célian è una vera e propria celebrità nell’élite di Manhattan, ma soprattutto è lo stesso affascinante sconosciuto dall’ingannevole accento francese con cui Jude ha trascorso una notte selvaggia appena qualche settimana prima. Nonostante la coincidenza certamente imbarazzante, Jude avrebbe potuto comunque sperare di fare una buona impressione sul suo nuovo capo se non fosse che, in quella famosa serata, stava attraversando un momento davvero disperato e prima di sgattaiolare via dalla lussuosa suite d’albergo, aveva anche rubato il portafoglio a Célian. 

Il primo giorno di lavoro, basta un solo incrocio di sguardi per accendere la rivalità tra i due.

Célian ha un cuore di pietra, è noto per essere implacabile e in più è fumante di rabbia perché qualcuno è riuscito a prendersi gioco di lui, ma anche Jude Humphry è una ragazza caparbia, impertinente, decisa a diventare una giornalista, come ha sempre sognato. Per cui, non ha alcuna intenzione di mollare per colpa di un capo tiranno, ricco, privilegiato, glaciale e arrogante.

E così per Célian e Jude, ogni giorno in redazione si trasforma in una battaglia. Ma è quando sono da soli che comincia la vera guerra… per non finire di nuovo l’uno tra le braccia dell’altra!

BIOGRAFIA

unnamed (1).jpg

Dal 2015 L.J. Shen si è imposta come autrice rivelazione del genere romance, con i romanzi della The Saints’ Series che si sono susseguiti in cima alle classifiche interna, raccogliendo un impressionante seguito di fan. Ora Leigh vive nel nord della California con suo marito e suo figlio, anche se prima di sistemarsi ha girato il mondo, stringendo legami con numerosi amici che possono testimoniare quanto lei sia una “vera dura”, proprio come i personaggi che ama dipingere nei suoi romanzi. Leigh è diventata famosa per il suo talento nel costruire protagonisti controversi, degli antieroi, dei veri e propri cattivi che hanno catturato i cuori di migliaia di lettrici. Di L.J. Shen Always Publishing ha già pubblicato i bestseller internazionali Vicious. Senza PietàInfamous. Senza vergogna, Ruckus. Senza regole, Scandalous. Senza inibizioni e Il ladro di Baci.

RECENSIONE: “QUELLI CHE UCCIDONO” DI ANGELA MARSONS (SERIE D. I. KIM STONE #7)

QUELLI CHE UCCIDONO rw

TITOLO: QUELLI CHE UCCIDONO

AUTORE: ANGELA MARSONS

SERIE: D. I. KIM STONE #7

EDITORE: NEWTON COMPTON EDITORI

GENERE: THRILLER

PUBBLICAZIONE: 06 SETTEMBRE 2021

AMAZON

TRAMA

Il calo improvviso delle temperature porta con sé la neve e un fagottino avvolto in uno scialle lasciato sulla soglia della stazione di polizia di Halesowen.
Chi abbandonerebbe un bambino per strada con un freddo simile?
È questa la domanda che tormenta la detective Kim Stone, formalmente incaricata di prendersi cura del neonato fino a che non verranno allertati i Servizi Sociali.
E la notte è ancora lunga: una telefonata di emergenza richiama la detective in servizio. Kelly Rowe, una giovane prostituta, è stata assassinata nel quartiere di Hollytree. Le brutali ferite sul corpo sembrano suggerire che l’omicidio sia frutto di un raptus o di una rapina, ma Kim è sicura che quelle labbra livide, se potessero, racconterebbero un’altra storia. Quando altre prostitute vengono uccise in rapida successione, appare chiaro che i delitti sono collegati e nascondono qualcosa di inquietante.
Nel frattempo prosegue la ricerca della donna che ha abbandonato il suo bambino, ma quello che all’inizio sembra un gesto disperato assume via via contorni sempre più sinistri
Per Kim Stone e la sua squadra comincia così una discesa negli abissi più oscuri dell’animo umano, che li porterà ad addentrarsi in una spirale di sangue e barbarie. Forse questa volta la verità è più spaventosa di ogni immaginazione…

RECENSIONE

Gli amanti del thriller conoscono bene la sua creatura, Kim Stone, e le sue (dis)avventure, a me di lei piace il suo stile veloce, diretto, pulito, capace di intrecciare personaggi e dettagli camuffando una verità che è sempre stata lì davanti agli occhi.

Sto parlando di Angela Marsons e del suo nuovo libro QUELLI CHE UCCIDONO.

In questo nuovo capitolo la detective Kim Stone e la sua squadra si trovano coinvolti in ben due crimini che sembrano viaggiare paralleli e essere collegati. Quello che mi piace di questa storia è che fino all’ultimo, pur avendo tutti gli indizi sotto gli occhi, non si riesce a capire chi sia il vero colpevole.


Kai avanzò ancora. Ormai era a una trentina di centimetri da Kim. «Mi piacciono le donne con le palle», sussurrò. «Ma fino a un certo punto». Sollevò il coltello, facendo brillare la lama alla luce. «E quel punto è arrivato».


Quello che mi piace è che finalmente il lato umano di Kim Stone esce allo scoperto senza paure, aldilà dei modi bruschi e schietti, quello che traspare di questa donna già ampiamente provata dalla vita, è un senso di rispetto e un amore profondo per l’umanità che la rende capace di perdonare e di capire a fondo chi ha davanti.

Kim è irrispettosa delle regole quando si tratta di fare la cosa giusta, ha un istinto infallibile per le bugie e riesce a immedesimarsi nella situazione in cui si trova. La sua squadra non è formata da persone eccezionali ma da poliziotti che prendono a cuore il loro lavoro e che spesso si relazionano a lei come un modello da seguire, per quanto sbagliato. Eppure nel loro cerchio ristretto l’affiatamento e l’affetto che li lega li rende una macchina perfetta, coordinati e letali come un manipolo di super eroi.


Bryant si voltò a guardarla. «Tu che mi convinci a vedere il lato positivo?» «Ironia della sorte, eh?», ribatté Kim.


La scelta di alternare le indagini delle due storie di capitolo in capitolo crea quel giusto livello di tensione che permette di arrivare al finale e di rimanerne stupiti nonché di farsi affascinare per come vengono trovati i vari elementi.

Non fraintendetemi, la Marsons non racconta una storia allegra anzi, la sua è una storia ricca di violenza e crudeltà che l’autrice ci mostra senza scendere in inutili dettagli macabri, tutto ciò che viene raccontato è scelto con cura e funzionale allo svolgimento delle indagini, però il messaggio di speranza di una seconda possibilità che la protagonista stessa prova ad offrire arriva dritto al lettore anche attraverso le sue azioni.


Lui fece un sospiro rassegnato. «Capo, io ci provo a non perdere la fede, ci provo a ricordarmi che la maggior parte delle persone è buona. Ci sono giorni, però, in cui quello che ci tocca vedere me lo rende molto difficile». «È vero», si limitò a rispondere Kim. Lui scosse mestamente il capo.


Insomma un bel poliziesco che coinvolge e soprattutto fa riflettere su alcuni risvolti della vita che, anche se vogliamo ignorarli, purtroppo esistono veramente facendoci capire che le indagini che l’autrice ci propone hanno poco a che fare con la fantasia e molto con la realtà. Speriamo solo che da qualche parte esista anche una Kim Stone pronta a rimettere a posto le cose!

VOTO:

farf4

VIOLENZA:

colt35

QUEEN

CANDY

I SOGNALIBRI DELLA SETTIMANA: USCITE DAL 18 AL 24 OTTOBRE 2021

SOGNALIBRI8

Appuntamento fisso  per il nostro BLOG, con I SOGNALIBRI DELLA SETTIMANA, un recap delle uscite Top della settimana che ci accingiamo ad affrontare!!!

Per la Trama e il link di acquisto vi basterà semplicemente cliccare sulla cover!!

Buoni Acquisti e Buona Lettura!!!

18 OTTOBRE 2021

19 OTTOBRE 2021

20 OTTOBRE 2021

21 OTTOBRE 2021

WhatsApp Image 2021-10-12 at 09.23.34

22 OTTOBRE 2021

24 OTTOBRE 2021